Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Stella Azzurra di nuovo tra le migliori quattro d'Italia U18 Eccellenza: ko Bassano nei quarti della Finale Nazionale di Montecatini

Pubblicato il Venerdì 15 Giugno 2018 - U18 Ecc. Stella Azzurra

Ancora una volta una squadra giovanile maschile della Stella Azzurra centra l'ingresso tra le migliori 4 d'Italia. L'U18 Eccellenza di Germano D'Arcangeli vince il quarto di finale sull'Oxygen Bassano per 76-68 e avanza alla semifinale della Finale Nazionale di Montecatini Terme (PT), dove è ancora imbattuta dopo quattro partite. Sabato alle ore 17.30 al PalaTerme - con diretta streaming su www.fip.it/giovanile – l'avversaria della semifinale sarà la Pallacanestro Reggiana, vincitrice nei quarti ai danni dell'Aquila Basket Trento per 79-76. In palio l'accesso alla finale-scudetto di domenica alle ore 18.30 sempre nell'impianto della città termale toscana (nella foto d'apertura di Italbasket, Giovanni Ianelli in azione contro Bassano).

 

CRONACA Nella gara che metteva di fronte i due club che si erano già sfidati pochi giorni prima nella finale-scudetto U15 Eccellenza di Roseto degli Abruzzi, con trionfo nerostellato, i ragazzi di D'Arcangeli e quelli di Papi conducono un primo quarto equilibrato, chiuso in vantaggio di una sola misura dalla Stella Azzurra per 20-19 poggiandosi sui canestri dei due giocatori che si riveleranno i suoi migliori marcatori anche al termine della partita, Eboua e Panopio. A loro si unisce nel secondo periodo anche capitan Donadio (nella foto a lato di Italbasket, il suo classico floater), la sua sfuriata sul finale di frazione (9 punti in poche azioni) permette di scollinare la doppia cifra di vantaggio (37-24 al 19°), prima che la tripla del bassanese Tersillo sul finire del primo tempo consenta ai veneti di tornare sotto la soglia psicologica dei 10 punti di passivo all'arrivo dell'intervallo lungo, che giunge sul 39-30 nerostellato con Eboua già in doppia doppia da 12 punti+10 rimbalzi. Il ritorno in campo dagli spogliatoi sembra poter lanciare definitivamente verso la vittoria la Stella, prepotente nel toccare il vantaggio massimo di +19 sul 59-40 di metà terzo quarto, fissato dalla tripla di Panopio, risalito in cattedra con 9 punti in pochi istanti. I bassanesi, tuttavia, non mollano e si presentano agli ultimi 10 minuti con il vantaggio più che dimezzato, il 60-50 del 30°, avendo trovato maggiore efficacia dal loro ampio utilizzo del tiro da tre (11/29 a fine partita da oltre l'arco). E fanno ancora più paura nel corso del periodo conclusivo, quando il loro passivo viene praticamente annullato ad appena 4 minuti dal termine, con il canestro di Gajic a fissare il -1 sul 69-68 per la Stella. Nel momento più difficile, con l'inerzia della gara completamente cambiata, i ragazzi di D'Arcangeli si dimostrano però lucidi a rientrare in possesso di gioco e punteggio, piazzando un 7-0 di break finale che vale l'accesso alla finalissima. Dopo l'1/2 ai liberi di Penè (70-68) è Donadio è guadagnarsi un altro viaggio in lunetta, il capitano sbaglia insolitamente entrambi i tiri liberi ma sul secondo errore il rimbalzo diventa preda del consueto salto prodigioso di Eboua che in tap-in mette nuovamente più di un possesso di distanza tra le due formazioni, 72-68 con 2'30” ancora da giocare. Bassano non trova più la via del canestro e la freddezza ai liberi di Drocker certifica il successo con un 4/4 dalla lunetta negli ultimi 40” del match.

 

NUMERI & SINGOLI Paul Eboua fissa il suo nuovo record-punti nella manifestazione con 28 tirando 10/16 da due, 0/1 da tre e 8/11 ai liberi, sfiorando la tripla doppia con 12 rimbalzi e 9 falli subiti e assicurando la solita, importante intimidazione difensiva derivante dalle sue debordanti qualità fisico-atletiche (nella foto a lato di Italbasket, una delle sue affondate a canestro contro i veneti). Dalph Adem Panopio chiude da vicebomber della squadra con 19 punti+3 assist, segnando 3 triple su 7 tentativi, in doppia cifra anche il classe 2001 Lorenzo Donadio con 11+7 rimbalzi.

 

STELLA AZZURRA ROMA – OXYGEN BASSANO 76-68 (20-19, 39-30, 60-50)

STELLA AZZURRA: Drocker 4, Panopio 19, Ianelli 7, Penè 3, Colussa 2, Mabor, Eboua 28, Donadio 11, Digno 2, Sebastianelli ne, T. Grillo ne, Romano ne. Coach: D'Arcangeli.

BASSANO: Filoni, Bargnesi 13, Gajic 9, Seck 8, L. Da Campo 9, Izzo 5, Tersillo 8, Ragagnin 12, Bovo 3, Borsetto 2, Pianegonda ne, Bizzotto ne. Coach: Papi.

ARBITRI: Bartolomeo, Puccini, Ferrara.