Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Alma Mater, la novità Eboua fa compagnia al "solito" Grande nelle migliori prestazioni nerostellate dell'ultimo turno di campionato

Pubblicato il Mercoledì 7 Novembre 2018 - Alma Mater

Nell'Alma Mater dello scorso weekend di campionato trovano spazio una new entry e un abitudinario della rubrica nerostellata che segnala le migliori prestazioni collezionate di turno in turno dai giocatori usciti dal vivaio Stella Azzurra.

 

La novità è rappresentata da Paul Eboua (a fianco, nella nostra elaborazione grafica su foto di Daniele Capone), che si è guadagnato la prima menzione stagionale con il concreto contributo dato al successo dei Roseto Sharks su Jesi nella sesta giornata del Girone Ovest di Serie A2 (86-57). La 18enne guardia di 202 centimetri ha sfiorato la doppia cifra di punti nei 10 minuti giocati, segnandone 8 con 1/1 da due e 2/5 da tre, a cui ha aggiunto 4 rimbalzi per 9 di valutazione nella seconda vittoria degli abruzzesi di Germano D'Arcangeli. Dopo le prime 6 giornate della seconda serie nazionale la matricola camerunese, inserita nel Miglior Quintetto dell'ultima Finale Nazionale U18 Eccellenza vinta dal club nerostellato, sta viaggiando a 5.2 punti in 9.8 minuti di media, tirando con un complessivo 6/13 da tre.

 

Seconda apparizione di questa stagione per Alessandro Grande, che giornata dopo giornata sta riscrivendo nuovi record personali e di squadra. Per la prima volta nella sua storia Omegna espugna il campo dell'USE Empoli ed è stato proprio il playmaker classe '94 (a lato, nella foto di repertorio presa dalla pagina Facebook della Fulgor Omegna) ad incidere profondamente nel 74-64 che resterà negli annali della società piemontese. Alessandro ha dominato la sfida con 24 punti (eguagliata la sua seconda miglior prestazione realizzativa in carriera nella terza serie nazionale) e 7 assist per 29 di valutazione in 36 minuti. E con il 4/7 al tiro da tre porta a 14/23 il dato assoluto da oltre i 6 metri e 75, che gli vale il primato nella classifica di specialità del Girone A con il 60.9% di realizzazione, una delle quattro graduatorie individuali in cui compare nella top ten del girone, quelle degli assist (4.8 per gara, 8°), percentuale ai tiri liberi (89.3%, 7°) e valutazione (19.0, 5°), mancando di un soffio l'ingresso anche in quella dei punti, in cui con 16.2 di media è all'11° posto. Grazie alla sconfitta dell'ex coinquilina San Giorgio su Legnano, la performance di Grande ha peraltro favorito il primo posto solitario in classifica di Omegna, in testa con un ruolino di 5 vinte e 1 persa.