Ci sono tanti record-carriera registrati da due prodotti del vivaio Stella Azzurra nell'ultimo turno dei due massimi campionati italiani. Protagonisti Amar Alibegovic e Jordan Bayehe, entrambi giocatori che hanno fatto tutta la trafila nelle giovanili della nostra società.

 

Visti i numeri prodotti dal protagonista partiamo in ordine inverso dalla Serie A2. Nella dodicesima e penultima giornata d'andata della seconda serie nazionale Bayehe (nella foto di repertorio di Daniele Capone) ha collezionato cifre da top player del torneo. Nella sconfitta della Sapori Veri Roseto al PalaLido di Milano contro i padroni di casa dell'Urania (73-62), il lungo classe '99 del vivaio di Via Flaminia ha registrato una doppia doppia ad effetto: massimi in carriera da 27 punti+14 rimbalzi in 38 minuti per 35 di valutazione, in quest'ultima voce statistica terza miglior performance dell'intero turno di A2 dietro il 43 di Marcus Kennedy di San Severo e il 36 di Aaron Thomas di Montegranaro. Per Jordan si tratta della seconda doppia doppia consecutiva dopo il 14+14 casalingo contro Forlì, a dimostrazione del grande periodo di forma che lo sta portando ad essere il secondo marcatore stagionale del roster abruzzese con 11.0 punti di media, più 7.3 rimbalzi in 29.4' per gara.

 

Salendo di categoria Alibegovic i suoi high in carriera in Serie A1 li ha ottenuti con i 13 rimbalzi e il 21 di valutazione nell'82-72 casalingo della Virtus Roma ai danni di Trieste nel dodicesimo turno, successo a cui ha anche contribuito con 9 punti e 2 assist, una prova che gli è valsa la nomination nella cinquina dei migliori italiani del turno da parte della Legabasket. Nell'annata del lungo classe '95 (nella foto di Gennaro Masi/Ciamillo & Castoria) ci sono 9.2 punti e 7.1 rimbalzi per 11.3 di valutazione in oltre 25' di media, tirando con il 44.0% da tre (11/25 il dato assoluto), nell'ottavo posto in classifica dei romani in coabitazione con Treviso.

7Seven nuovo sponsor della Stella Azzurra
Una Stella nella Stella: a Lilli Mauriello la Stella di Bronzo al Merito Sportivo del CONI