Per il secondo scrimmage coach D'Arcangeli schiera lo stesso quintetto presente contro Latina Basket.
L'unica assenza: Dut Mabor. Al suo posto, Elhadji Thioune.

Carichi di fiducia ed adrenalina, partono bene i stellini: manovre offensive fluide e difesa attenta ed ordinata.

Le triple di DJ Laster, l'energia di Leo Menalo e le penetrazioni di Stephen Thompson tengono a galla la Stella Azzurra. Tra alti e bassi il primo quarto termina sul +8 avversario (26-18).

I giovani stellini, però, non si demoralizzano e con forza d'animo e coraggio cercano di portare la partita sui propri binari. La difesa di Cipolla su Marino, la grinta di Giordano e i canestri di Visintin portano la squadra romana sul -3.

Scafati però mostra i muscoli: primo tempo termina sul 45 a 41 per la squadra di casa. 

Nel terzo quarto i padroni di casa prendono il sopravvento, arrivando fino al +17.

Il tap in di Lazar Nikolic e le triple di Stevie pongono fine al grasso parziale di Scafati. Ma un Thomas Charles decisamente in forma respinge ogni forma di recupero nerostellato a suon di triple e schiacciate (75-62). Continua l’egemonia della squadra di casa fino a fine dei quaranta minuti, anche con gli americani in panchina.

La partita finisce 87 a 79. 

 

Domani secondo scrimmage: Stella Azzurra in partenza per Scafati
PHOTOGALLERY: Givova Scafati- Stella Azzurra Roma