Dopo sette mesi si ritorna in campo in occasione di una partita ufficiale. Ma quest'oggi non è andata in scena una gara qualunque, bensì il derby romano.

L'esordio nella Supercoppa Cenetario 2020 per la Stella è dettato da tanti alti e bassi. La squadra di coach D'Arcangeli subisce, incassa, reagisce ma non sempre finalizza.

Primo quarto equilibrato. L'ex nerostellato Lorenzo Bucarelli fa la differenza e mette a segno ben 7 punti, dando il vantaggio di 15-22 dopo i primi dieci minuti di gioco.

Il match prosegue sulla linea del primo quarto, la Stella Azzurra non riesce mai ad andare in vantaggio, i punti di Gallinat, unico giocatore in doppia cifra all’intervallo, regalano alla squadra ospite il vantaggio dopo i primi venti minuti di gioco, 37-38. Da evidenziare la buona prestazione sotto canestro di Elhadji Thioune che mantiene la posizione e recupera qualche rimbalzo, concedendo ai propri compagni di correre il campo ed andare a canestro.

L'Eurobasket continua a fare la partita con Olasewere protagonista. La Stella Azzurra prova a reagire, ma l’Atlante Eurobasket respige ogni attacco nerostellato, mantenendosi sempre a 6 punti di vantaggio. Nell'ultimo quarto, la squadra di coach D’Arcangeli prova ad alzare l’intensità in difesa, affrofittandone di un Eurobasket Roma che ha rallentato i propri ritmi di gioco.

Non bastano le penetrazioni di Giordano e la tripla di Nikolic a qualche minuto dalla fine: l'Eurobasket riesce sempre a mantenersi in vantaggio e finisce la partita sul +12, 69-81.

Test casalingo che è servito ai giovani stellini per focalizzarsi sui propri punti di debolezza, individuare le potenzialità, conoscendosi meglio in campo e trovando, partita dopo partita, la giusta chimica.

Prossimi incontri: Rieti il 18 e Pistoia il 25 di ottobre. 

Stasera alle 18:00: l'esordio ufficiale della Stella Azzurra Roma
PHOTOGALLERY: mattinata di allenamento al PalaCoccia di Veroli