Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Serie B, sconfitta a testa alta in casa del Basket Barcellona: troppo severo il +13 finale a favore della capolista solitaria

Pubblicato il Lunedì 27 Novembre 2017 - Serie B Stella Azzurra

  Un deciso passo avanti anche se non nel risultato finale. Troppo severo il -13 che la Stella Azzurra Roma riporta a casa dalla trasferta in Sicilia sul campo del Basket Barcellona, nella decima giornata d'andata del Girone D del campionato di Serie B. Il 75-62 conclusivo racconta poco di come la formazione di Germano D'Arcangeli, dimenticato il brutto ko casalingo con Valmontone del turno precedente, abbia tenuto testa per oltre tre quarti di gara alla capolista solitaria di Massimo Friso, riuscita a scappare e dilatare il divario in doppia cifra soltanto nei 4 minuti finali, dopo una partita nella quale, tuttavia, non aveva mai fatto mettere il muso davanti agli ospiti nerostellati nel punteggio.

 

CRONACA Nella tana del PalAlberti di Barcellona Pozzo di Gotto galvanizzato dal primato e dai 4 successi consecutivi dei padroni di casa, Bayehe e compagni sono riusciti a vincere due dei quattro periodi, quelli centrali (21-23 il secondo e 14-17 il terzo), producendo il 56-54 con cui si sono presentati all'ultima minipausa perfettamente in linea per compiere ancora il colpaccio. La tripla di Penè del 64-58 a 5 minuti dalla sirena teneva ancora in bilico il punteggio, ma sarebbe rimasto l'ultimo, vero sussulto della Stella, che dal 36° in avanti - sbagliate un paio di triple per il -3 con lo stesso Penè e Corbinelli - subiva il parziale finale di 11-3, con Luigi Brunetti a confermarsi grande protagonista per i barcellonesi segnando 6 punti in quel break e chiudendo così da top scorer dell'incontro con 22, dopo la consueta, ottima preparazione al successo confezionata da Giovanni Bruni, che ha sfiorato la tripla doppia con 17 punti, 8 assist e 9 falli subiti. Per Barcellona è arrivata così la quinta gioia di fila che la mantiene in vetta solitaria con 18 punti, mentre la Stella Azzurra scala di una posizione andando al decimo posto in compagnia di Tiber Roma (con una gara in meno) e Catanzaro a quota 8 punti, ma mantenendo sempre a 2 le lunghezze di distanza dalla zona-playoff.

 

SINGOLI & NUMERI Juan Manuel Caceres (nella foto di repertorio di Gennaro Masi) è stato il top scorer nerostellato con 13 punti+8 rimbalzi (5 offensivi), confermandosi anche miglior assistman dei suoi coi 6 passaggi vincenti smazzati ai compagni che portano a 2.3 la sua media stagionale, primato che assume ancora maggior valore per un lungo. Giovanni Corbinelli lo ha seguito da vicino nelle marcature con 12 punti, ma sulla sua prova incide l'1/9 al tiro da tre che insieme al resto dei compagni ha reso negativa l'intera prestazione da oltre l'arco dei nerostellati (3/18), cui ha fatto da contraltare l'eccellente 68% al tiro da due (23/34) contro un'avversaria che dentro l'area vanta lunghi importanti come Brunetti e Sereni. In doppia cifra anche Kurt Cassar con 10 punti e ancora un apporto significativo per il classe 2002 Abramo Penè, al nuovo record-carriera per minutaggio in Serie B con 24' sul parquet, sfruttati per 7 punti con 3/4 dal campo (2/2 da due, 1/2 da tre). Nella sua Sicilia da segnalare le 4 palle recuperate dal 17enne play ragusano Giovanni Ianelli, al suo nuovo massimo stagionale nella specialità.

 

PROSSIMO TURNO L'undicesima giornata metterà sul piatto un'altra trasferta per i nerostellati, in casa del Basket Scauri, match in programma domenica 3 dicembre alle ore 18 al PalaBorrelli, una sorta di spareggio nelle parti basse della zona-playoff visto che i sudpontini hanno soltanto 2 punti in più in classifica sugli stellini. Che nel turno infrasettimanale di mercoledì 6 dicembre, nell'insolito orario delle 19, si preparano ad ospitare all'Arena Altero Felici un'altra formazione del Basso Lazio, la BPC Cassino.

 

BASKET BARCELLONA - STELLA AZZURRA ROMA 75-62 (21-14, 42-37, 56-54)

BARCELLONA: Bruni 17, Sereni 8, Brunetti 22, Teghini 11, De Angelis, Idiaru 5, Stefanini 12, Gay, Grilli ne, Mustacchio ne. Coach: Friso.

STELLA AZZURRA: Corbinelli 12, D. Alibegovic, Cassar 10, Ianelli 8, O. Reale, Penè 7, Caceres 13, Bayehe 8, Donadio 4, Spagnolo, Rinaldi. Coach: D'Arcangeli.

ARBITRI: Di Luzio di Cernusco sul Naviglio (MI) e Berger di Savigliano (CN).