Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Izzo grazia la Stella Azzurra sulla sirena e Bassano perde allo sprint: 61-60 e seconda vittoria stellina su due alle Finali Nazionali U18 Eccellenza di Udine

Pubblicato il Lunedì 12 Giugno 2017 - U18 Ecc. Stella Azzurra

 Con un finale da brividi la Stella Azzurra sopravvive ad un brutto calo nei 15 minuti conclusivi e riesce a portare a casa la vittoria anche nella seconda partita alle Finali Nazionali U18 Eccellenza maschile di Udine: 61-60 contro l'Inndes Oxygen Bassano, che a 3" dalla fine ha sbagliato la tripla del successo con Izzo, liberissimo da oltre l'arco ma impreciso per il forte sospiro di sollievo tirato dalla formazione di Germano D'Arcangeli. Che con più di qualche inatteso patema d'animo resta comunque a punteggio pieno nel Girone C eliminatorio del torneo tricolore.

 

Al PalaCarnera la squadra stellina parte male, tanto da toccare addirittura la doppia cifra di svantaggio dopo appena 7 minuti sul 3-13 dei veneti, ma si riprende abbastanza presto scossa soprattutto dall'ingresso dalla panchina di Ianelli e dal secondo quarto importante di Lazar Nikolic (10 punti con 6/7 ai liberi nel periodo), ben coadiuvato da Trapani e soprattutto dal bel contributo dei subentrati Gazzillo e Donadio (classe 2001, quest'ultimo), che portano energia e concretezza dal pino per il 29-17 con cui la Stella si aggiudica il secondo parziale. Chiuso il primo tempo avanti di 6, 36-30, la clamorosa sfuriata di Trapani e Palumbo sembra poter mettere la partita in ghiaccio per la Stella: la guardia-play apre la ripresa con 7 punti in due minuti, il play fa ancora meglio con un personalissimo 8-0 (rubata a metà campo con contropiede vincente e due triple consecutive) che lancia la Stella Azzurra al massimo vantaggio del +15 di metà terzo quarto, 54-39. Lì però gli stellini si spengono segnando appena 7 punti fino alla sirena conclusiva. Bassano, guidata dal superlativo Aleksa Nikolic (23+10 rimbalzi a fine gara), prima piazza lo 0-10 di break per arrivare all'ultima minipausa sotto soltanto di 5 lunghezze, 54-49, e poi trova il modo di operare il sorpasso sempre grazie al lungo serbo, che piazza un 6/6 ai liberi per il 59-60 che mette i brividi alla Stella con poco più di 2' sul cronometro. La paura l'affronta a petto in fuori Provenzani che in azione personale trova subito il canestro in penetrazione del controsorpasso del 61-60 a 1'49" dal termine. Punteggio che non verrà più cambiato coi veneti a mancare per ben tre volte la possibilità di mettere nuovamente la freccia: la prima volta con lo 0/2 ai liberi di Izzo a -45" dopo l'antisportivo fischiato a Provenzani, la seconda con l'insolito errore da sotto di A. Nikolic e infine, dopo la tripla sbagliata da Trapani a -8" che poteva chiudere le ostilità, con il già raccontato tiro pesante fuori bersaglio di Izzo che fa scampare il pericolo agli stellini.

 

Per la Stella Azzurra miglior realizzatore Emanuele Trapani con 13 punti+3 assist+6 falli subiti, il classe 2000 Mattia Palumbo ne ha aggiunti 12 in appena 15 minuti, doppia doppia per Lazar Nikolic con 11+11 rimbalzi, ma preziosa la personalità dell'altro 2000 Giovanni Ianelli, che dalla panchina si è ritagliato ben 30 minuti in campo per 9 punti+6 rimbalzi+3 recuperi. Ma il match winner, anche se con un canestro segnato a 109 secondi dal termine, non può che essere considerato Vincenzo Provenzani, coraggioso autore della penetrazione in area che ha sparigliato la contesa.

 

Con questo successo il quintetto nerostellato si assicura come minimo il secondo posto nel girone e il passaggio agli spareggi pre-quarti, ma domani alle ore 16 sempre al PalaCarnera potrà giocarsi la sfida per il primato finale nel raggruppamento, con relativa qualificazione diretta ai quarti di finale senza passare per i predetti spareggi, contro la Reale Mutua PMS Moncalieri, che ha vinto in modo netto anche la sua seconda gara nel Girone C contro San Paolo Ostiense Roma per 77-43 e divide ora la prima piazza con gli stellini, mentre Bassano e San Paolo Ostiense si giocheranno domani la terza piazza, l'ultima utile per gli Spareggi e per evitare così l'eliminazione diretta.

 

Coi piemontesi Trapani e compagni avranno una sorta di rivincita parziale della semifinale persa alle Finali Nazionali U20 Eccellenza di Roseto degli Abruzzi, che hanno poi laureato proprio Moncalieri Campione d'Italia. Stavolta in ballo c'è anche il giorno di riposo assicurato dal pass diretto per il quarto di finale, da giocare giovedì alle ore 18 al PalaCarnera contro la vincente dello Spareggio pre-quarti tra la seconda classificata del Girone B (composto da De Longhi Treviso Basket, Grissin Bon Reggio Emilia, Consultinvest VL Pesaro e HSC Roma) e la terza del Girone D (la vincente dello scontro diretto di domani tra Umana Reyer Venezia e Onpower Caricento Vis 2008 Ferrara). In caso di sconfitta, viceversa, la Stella Azzurra dovrà affrontare lo Spareggio contro la terza del Girone A (la vincente dello scontro diretto di domani tra Lombardi CMB Junior Lucca e Vivi Basket Napoli), in programma mercoledì alle ore 16 sempre al PalaCarnera.

 

 

STELLA AZZURRA ROMA – INNDES OXYGEN BASSANO 61-60 (7-13, 36-30, 54-49)

STELLA AZZURRA: Provenzani 4, Trapani 13, L. Nikolic 11, Seye, Cassar 4, Ianelli 9, Pazin, Gazzillo 4, Donadio 4, Palumbo 12, D. Alibegovic, Rinaldi ne. Coach: D'Arcangeli; assistenti: Traino, Santini.

BASSANO: Bargnesi 10, Filoni 4, L. Da Campo 2, Zambonin 2, A. Nikolic 23, Tersillo 4, Mordini 4, Izzo 3, Agugiaro, Gajic 8, Lazzarotto, Gonzo ne. Coach: Papi.

ARBITRI: Giovannetti di Rivoli (TO), Brindisi di Torino e Ugolini di Forlì.

 

QUI le statistiche ufficiali complete dell'incontro.