Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Finali Nazionali U20Ecc, la Stella Azzurra schianta i campioni in carica di Cantù e si riscatta: vittoria-record per 52-29. Domani contro i Pino Dragons Firenze autentico spareggio per l'accesso ai quarti

Pubblicato il Martedì 25 Aprile 2017 - U20 Ecc. Stella Azzurra

 Arriva puntuale il riscatto della Stella Azzurra Roma alle Finali Nazionali U20 Eccellenza, in corso di svolgimento in Abruzzo: la formazione di Germano D'Arcangeli ha dominato oggi pomeriggio la seconda gara del Girone A di qualificazione contro la Jumbo Collection Pall. Cantù, battuta con l'eloquente 52-29 al Palasport di Mosciano Sant'Angelo (TE), intascando così il primo successo nella competizione tricolore dopo la sconfitta di ieri all'esordio contro la Consultinvest Pesaro.

 

Gli stellini (nella foto di Andrea Cusano, un time-out di coach D'Arcangeli nella sfida di ieri contro i marchigiani) ci mettono un quarto per ingranare la marcia giusta e piazzare un break poderoso, che di fatto chiude la gara già all'intervallo lungo. Dal 5-10 del 6° i nerostellati mettono a segno un 16-0 a cavallo dei due quarti inaugurali, costringendo poi a soltanto 3 punti segnati in tutto il secondo periodo gli avversari, schiantati da una giornata clamorosamente no in attacco (11/51 al tiro, 21%), da super record negativo con 29 punti appena in 40 minuti. Dal 30-13 di metà partita, costruito grazie al 18-3 del secondo quarto, i brianzoli non riusciranno mai più ad impensierire gli avversari, che nella ripresa salgono anche a +26 come picco massimo ed ottengono una parziale rivincita della semifinale tricolore persa all'overtime l'anno scorso in casa di Cantù, che da campione in carica subisce la seconda sconfitta in queste Finali abruzzesi.

 

A spaccare la partita in due a favore degli stellini è stato soprattutto l'ingresso dalla panchina del classe 2000 Mattia Palumbo, autore dei 7 punti consecutivi (oltre a rimbalzi ed assist) che hanno marchiato il break rivelatosi decisivo, dopo che l'altro 2000 Paul Eboua, al match d'esordio nelle Finali, aveva preparato il terreno segnando 7 dei 12 punti stellini del primo quarto, che era iniziato con le due novità dell'inserimento in quintetto base dell'ala piccola camerunese e di Joseph Mobio, che hanno aumentato l'atletismo della squadra.

 

Palumbo, uno dei pochi a salvarsi già contro Pesaro (12+8 rimbalzi), ed Eboua saranno alla fine i migliori marcatori della Stella, Mattia con 14 punti+9 rimbalzi+7 falli subiti (tutti numeri top di squadra), Eboua con 11 punti frutto soprattutto del 9/11 ai liberi per i 6 falli conquistati. Ma in una vittoria così netta tutti gli attori nerostellati hanno concorso alla bella riuscita della prova, che a livello statistico evidenzia i 5 recuperi di Jordan Bayehe ed Emanuele Trapani e un Lazar Nikolic da 9 punti e almeno 3 stoppate (anche se sono soltanto 1 per le statistiche ufficiali).

 

Con la Consultinvest Pesaro ormai certa del primo posto nel girone dopo la nuova vittoria netta ottenuta in precedenza contro i Pino Dragons Firenze per 75-52, per la Stella Azzurra la terza e ultima sfida di domani contro gli stessi fiorentini, appaiati in classifica a quota 2 punti ad Antonaci e compagni, sarà una vera e propria finale per agguantare il 2° posto e la relativa qualificazione ai quarti di finale: chi vince passa il turno, chi perde saluta e torna a casa. Appuntamento alle ore 14 al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi.

 

STELLA AZZURRA ROMA – JUMBO COLLECTION PALL. CANTU' 52-29 (12-10, 30-13, 43-22)

STELLA AZZURRA: Provenzani 5, L. Nikolic 9, Mobio, Bayehe 8, Eboua 11, Ianelli, Panopio, Trapani 1, Seye 2, Palumbo 14, D. Alibegovic, Antonaci 2. Coach: D'Arcangeli; assistenti: Cottignoli, Traino.

CANTU': Nwohuocha 8, Maresca 3, Ballabio 4, Cesana 7, C. Zugno, Tremolada, Baparapè, Riva 4, Nasini, Bugatti, Franco 3, Banfi ne. Coach: Cammarota.

ARBITRI: Terranova, Centonza, Puccini.

 

QUI le statistiche complete ufficiali del match.

 

QUI l'intervista-video post gara al coach stellino D'Arcangeli.