Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La Serie B nerostellata non fallisce la prima gara casalinga del 2018: Patti battuta, riparte la corsa verso la zona-playoff

Pubblicato il Sabato 13 Gennaio 2018 - Serie B Stella Azzurra

  Ritorno al successo nel campionato di Serie B per la Stella Azzurra Roma. Nella prima gara casalinga del nuovo anno arriva anche la prima vittoria del 2018 dopo la ripartenza negativa contro Costa d'Orlando nello scorso turno. All'Arena Altero Felici la formazione nerostellata batte ancora una volta il Playa Hotel Patti per 81-65, avversaria già sconfitta all'andata in Sicilia con 22 punti di scarto (61-83). In una sfida caratterizzata dalla precoce espulsione di entrambi gli head coach, Germano D'Arcangeli e Giuseppe Sidoti, cacciata fuori per proteste nel corso del primo tempo, i padroni di casa hanno legittimato il largo successo allungando nel secondo quarto sulla scia dei canestri e rimbalzi di Donadio e Bayehe e non facendo mai rientrare sotto la doppia cifra di svantaggio gli ospiti siciliani nel corso della ripresa.

 

CRONACA Novità nel quintetto base degli stellini, dove diversamente rispetto al solito trovano spazio i due “millennials” Panopio e Donadio, anche se poi il primo acuto della gara è di un ingresso dalla panchina, Corbinelli, il cui canestro da tre con fallo viene completato dalla lunetta con il gioco da 4 punti per il primo vantaggio dei padroni di casa, 11-10 al 5°. I due lunghi titolari Locci e Dispinzeri fanno presentare Patti davanti nel punteggio al primo time-out della gara chiamato dalla Stella (11-12 al 6°), ma sempre un lungo, stavolta il nerostellato Cassar, con 4 punti di fila rimette sopra i padroni di casa, nei quali Donadio e Bayehe hanno nel frattempo iniziato a sommare numeri interessanti. Su una contestata infrazione di metà campo fischiata dagli arbitri ai suoi danni la squadra di casa si vede privata del suo capoallenatore per l'espulsione arrivata sul 18-17 a 1'12” dall'arrivo della prima minipausa. Nelle mani del viceallenatore Mario Cottignoli sono gli esordi in partita dei due esterni Alibegovic e Ianelli a lanciare la fuga degli stellini dopo aver chiuso il quarto iniziale in parità (20-20), la guardia tiratrice con due canestri da fuori su altrettanti tentativi (uno da oltre l'arco) e il playmaker ragusano, al derby personale, a penetrare efficamente la difesa dei siciliani e far commettere anche il repentino terzo fallo al capitano Antonino Sidoti, contestato dal coach ospite che si prende il primo tecnico. Sempre Ianelli ruba palla a metà campo per involarsi in contropiede a segnare e subire anche il contatto falloso, Caceres dalla lunetta mette il +9 ma una nuova svolta alla partita arriva con il secondo tecnico e l'espulsione affibbiati a coach Sidoti, che lascia la panchina a 3 minuti dall'intervallo lungo. Donadio (13 punti già nel primo tempo) punisce ulteriormente le proteste dell'allenatore avversario segnando tutti i 3 liberi delle sanzioni e portando la Stella per la prima volta in doppia cifra di margine (41-29), rafforzando l'opera con il rimbalzo d'attacco e canestro del 43-29 a 2'30” da fine secondo quarto. Negli spogliatoi i padroni di casa ci vanno con 13 lunghezze di scarto, 47-34, un'assicurazione che nella ripresa fanno fruttare nel migliore dei modi tenendo sempre Patti a distanza di sicurezza. Innanzitutto dilatano il vantaggio ad un massimo di +17 con un jump dalla media di Caceres (52-35 al 23°), poi non si disuniscono troppo sullo 0-7 di parziale isolano firmato soprattutto da Fowler, il più giovane e il più vecchio del gruppo, il 2003 Spagnolo e ancora Caceres, interrompono infatti il momento no della squadra con 4 punti a testa che consentono alla tripla di Corbinelli di rimettere il +17 sul tabellone elettronico, 61-44 al 29°. L'ultimo periodo non ha sussulti degni di nota, a cinque giri di orologio dal termine il vantaggio nerostellato è ancora rassicurante (71-59) ed è nuovamente Caceres a segnare il canestro della staffa, stavolta sotto forma di tripla per il 75-59 a 2'30” dalla sirena finale. Che arriva a sancire il ritorno alla vittoria di Bayehe e compagni dopo due sconfitte di fila e a rimetterli in corsa per la zona-playoff spingendo sempre più in quella playout gli avversari, alla quattordicesima sconfitta in 17 gare. In attesa del completamento del turno la Stella Azzurra occupa l'ottava posizione a quota 14 punti in compagnia di Scauri, Catanzaro, Su Stentu Cagliari e Costa d'Orlando (quest'ultime due con una gara in più rispetto alle coinquiline).

 

SINGOLI & NUMERI 16 anni e 17 punti per il nuovo record-carriera di punti nella terza serie nazionale di Lorenzo Donadio, co-capocannoniere della sfida insieme al pattese Dispinzeri. La guardia romana somma il suo bottino grazie al 4/7 da due, l'1/3 da tre e il perfetto 6/6 ai liberi, a cui aggiunge anche 8 rimbalzi (di cui 4 in attacco) che ne fanno il secondo migliore nella specialità dei suoi, dietro solo a capitan Jordan Bayehe (nella foto di Cristiana Castano, al tiro contrastato da Locci), che sfiora la tripla doppia con 12 punti, 11 rimbalzi (6 offensivi) e 8 falli subiti, oltre a 2 stoppate, delle quali una spedita direttamente nella tribuna laterale su un tiro di Locci per l'esaltazione dei sostenitori di casa. Ad un avvio gara non brillante Juan Manuel Caceres ha saputo reagire nel prosieguo con la precisione al tiro da fuori (5/6 dal campo) per essere il vicecannoniere della squadra con 14 punti. Velocemente efficace la prestazione di Denis Alibegovic, bravo ad accendersi subito in uscita dalla panchina e a chiudere con il nuovo high stagionale di punti con 12 (3/4 da due, 2/3 da tre).

 

PROSSIMO TURNO Ora per la Stella Azzurra ci sarà una settimana personale di riposo, il prestigioso impegno internazionale di gran parte del roster della Prima Squadra alla tappa di Kaunas dell'Eurolega Under 18, l'Adidas Next Generation Tournament (19-21 gennaio), ha portato allo spostamento a lunedì 22 febbraio alle ore 20.30 della trasferta in casa dell'attuale co-capolista Palestrina. Al rientro dalla Lituania gli stellini saranno attesi subito da due scontri ravvicinati entrambi sul parquet amico, il recupero del penultimo turno d'andata contro Battipaglia di mercoledì 24 gennaio (alle ore 19) e il derby romano con la Tiber della quarta di ritorno il sabato successivo (ore 18).

 

 

STELLA AZZURRA ROMA - PLAYA HOTEL PATTI 81-65 (20-20, 47-34, 63-48)

STELLA AZZURRA: Corbinelli 9, Caceres 14, Bayehe 12, Spagnolo 4, Donadio 17, D. Alibegovic 12, Ianelli 2, Panopio 4, Cassar 5, Eboua 2, Rinaldi, O. Reale ne. Coach: D'Arcangeli.

PATTI: Ettaro 3, Al. Sidoti 3, An. Sidoti 11, Dispinzeri 17, Fowler 8, Locci 12, Busco 9, Pekovic, Marzullo 2, Piperno. Coach: G. Sidoti.

ARBITRI: Cassinadri di Bibbiano (RE) e Picchi di Ferentino (FR).

 

 

QUI le statistiche ufficiali della partita.