Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Serie B, conservato 6° posto a fine regular season con la vittoria su Cagliari. Ai playoff primo turno contro Bisceglie

Pubblicato il Lunedì 23 Aprile 2018 - Serie B Stella Azzurra

Obiettivo 6° posto centrato. La Stella Azzurra Roma chiude nel migliore dei modi la regular season del campionato di Serie B conservando la propria posizione-playoff grazie al successo casalingo contro la Fotodinamico Cagliari per 74-60 nella trentesima giornata del Girone D, neutralizzando così la contemporanea affermazione su Battipaglia della LUISS Roma, l'unica che poteva togliere il miglior piazzamento-playoff ai ragazzi di Germano D'Arcangeli e che è invece rimasta indietro con lo stesso punteggio di 38 punti a causa dello scontro diretto a sfavore coi nerostellati. Che si presenteranno alla post season con un bilancio totale di 19 vinte e 11 perse pari al 63.3% di record positivo e se la vedranno nel primo turno-playoff con la Di Pinto Panifici Bisceglie, terza classificata del Girone C (21-9 il bilancio) dietro la vincitrice San Severo e Recanati.

 

CRONACA Contro l'avversaria sarda del coach Alessio Fioravanti, che non aveva più nulla da chiedere alla sua classifica non potendo né migliorare né peggiorare la quartultima piazza, i padroni di casa hanno legittimato i due punti finali stando ininterrottamente avanti nel punteggio dal 6° minuto in avanti, toccando il +15 come massimo vantaggio nel corso del secondo quarto e rintuzzando il tentativo di rimonta degli isolani a cavallo dei due periodi finali, arrivato fino al -4 come sforzo più grande. Sin dalle prime battute la Stella viene guidata verso il suo traguardo dal solito Yancarlos Rodriguez, in doppia cifra di punti già nel primo quarto con 10 per favorire il 20-13 della prima minipausa. L'inizio della seconda frazione sembra poter archiviare la sfida in largo anticipo, 9-2 il break in due minuti propiziato dai tiri da fuori di Alibegovic e dai balzi sopra il ferro del duo Bayehe-Eboua con schiacchiate spettacolari che hanno permesso poi a Rodriguez di fissare lo scarto di +15 sul 35-20 di metà periodo. Il vantaggio in doppia cifra non è stato tuttavia mantenuto al rientro negli spogliatoi per il controbreak degli ospiti, un 6-0 con Samoggia protagonista rifinito dal 2/3 ai liberi a 1” dalla seconda sirena per il 37-28 dell'intervallo lungo. Ancora Samoggia e l'altro veterano dei sardi, l'eterno Vanuzzo, riducono ulteriormente il gap al ritorno sul parquet, ad appena 25” da fine terzo quarto il vantaggio nerostellato viene eroso addirittura fino a 4 punti, 50-46, e si rivela così importante iniezione di fiducia per i padroni di casa la giocata di Otis Reale a pochi secondi dalla sirena, uno scippo nell'area avversaria conclusa con un altrettanto repentino appoggio al tabellone per il +6 del 30°. Scampata la paura maggiore il quarto periodo ridiventa il regno di Rodriguez, ben assistito da Donadio, il play segna 9 punti per portare il suo bottino finale a 25, il tempismo della guardia gli consente di prendere 3 rimbalzi offensivi in azioni quasi in fila e convertirli in altrettanti canestri per riportare i suoi in doppia cifra, il +10 ritoccato ulteriormente a +13 con un gioco da tre punti di Rodriguez con meno di 7 minuti sul tabellone elettronico, 61-48. Non è tuttavia la mazzata del ko, gli ospiti trovano ancora un ultimo sussulto per andare a -5 con 3'30” da giocare, 63-58, e stavolta ci pensa Eboua, prima con un rimbalzo offensivo d'oro seguito dal canestro del 65-58 e infine con il tiro dall'angolo della staffa per il 70-60 che chiude i giochi con due giri di lancette d'anticipo.

 

NUMERI & SINGOLI Anche nell'ultima gara della regular season Yancarlos Rodriguez ha fatto lo Yancarlos Rodriguez (a lato, nella foto di repertorio di Cristiana Castano), top scorer assoluto dell'incontro con 25 punti, seconda migliore prestazione stagionale in maglia nerostellata, 4 assist e 6 falli subiti in appena 23 minuti, portando le medie totali del suo ritorno alla casa-madre dallo scorso gennaio a cifre da candidato MVP del girone: in 13 partite 19.1 punti tirando con il 40.3% da tre (con oltre 5 tiri e mezzo per gara) e l'87.2% ai liberi (95/109 il dato assoluto), cui ha aggiunto 4.5 assist per 22.2 di valutazione, numeri che nel caso avesse giocato almeno la metà delle trenta partite per entrare in classifica gli sarebbero valsi il 1° posto assoluto tra i cannonieri, il 2° tra i tiratori dalla lunetta, il 3° per valutazione e il 7° per precisione da oltre l'arco. Efficace l'inizio partita del tiratore Denis Alibegovic, l'unico altro nerostellato ad essere andato in doppia cifra con 11, 9 dei quali già poco dopo l'avvio del secondo quarto, a cui ha aggiunto 6 rimbalzi. Specialità quest'ultima in cui hanno scollinato precisamente i 10 sia Juan Manuel Caceres che il capitano Jordan Bayehe, che a 18 anni e mezzo conquista la piazza d'onore tra i rimbalzisti del girone con 9.3 arpionati ad incontro, secondo soltanto a Serino di Scauri, sfiorando la doppia cifra di punti con 9. Gli stessi segnati dal classe 2000 Paul Eboua in nemmeno 10' giocati. Chirurgica la prova di un altro “millennial”, il 17enne Lorenzo Donadio, sempre la cosa giusta nel momento più delicato per 8 punti e 5 rimbalzi (4 offensivi) che non dicono tutto sull'importanza rivestita per la vittoria stellina.

 

TABELLONE & FORMULA PLAYOFF Il sesto posto finale in classifica destina la Stella Azzurra al Tabellone 3 dei playoff-promozione, i primi ad essere disputati in Serie B dal club di Via Flaminia a otto stagioni di distanza dall'ultima volta. Il Tabellone 3, che promuoverà soltanto la vincitrice alla Final Four di Montecatini Terme (PT) che assegnerà le tre promozioni in Serie A2, vede come testa di serie numero 1 San Severo, dominatrice del Girone C con 8 punti di vantaggio sulla seconda classificata e squadra che ha ottenuto il maggior numero di vittorie dell'intera categoria al pari di Cento (26). Nella parte bassa del tabellone in cui c'è la Stella, in caso di superamento del turno contro Bisceglie se la vedrà in semifinale contro la vincente dell'altro quarto tra la testa di serie numero 2 Palestrina - seconda nel nostro girone vinto da Barcellona Pozzo di Gotto - e Campli, settima del Girone C. L'ultima sfida che completa il quadro del primo turno vedrà di fronte Salerno (quarta del Girone D) e Senigallia (quinta del C). Bayehe e compagni affronteranno il primo turno con lo svantaggio del fattore campo grazie al peggior piazzamento rispetto al Bisceglie dell'ex nerostellato Davide Pucci, che quindi giocherà in Puglia sia il match d'andata che l'eventuale “bella” dei quarti di finale, gli unici ad essere giocati al meglio delle tre gare rispetto semifinale e finale, entrambe organizzate al meglio delle cinque. Vista la partecipazione della Stella Azzurra alla Finale Nazionale U20 Eccellenza, in programma da giovedì a sabato prossimi al PalaRuffini di Torino, la serie con Bisceglie è stata posticipata con gara d'andata prevista a Bisceglie martedì 1 o mercoledì 2 maggio (a breve l'ufficialità sulla data precisa, probabilmente il 1° maggio alle ore 19), il ritorno all'Arena Felici venerdì 4 o sabato 5 (probabile il 4 alle ore 19) e l'eventuale “bella” martedì 8 o mercoledì 9.

 

STELLA AZZURRA ROMA - FOTODINAMICO CAGLIARI 74-60 (20-13, 37-28, 52-46)

STELLA AZZURRA: Corbinelli 3, D. Alibegovic 11, Ianelli, O. Reale 2, Caceres 5, Bayehe 9, Donadio 8, Eboua 9, Rodriguez 25, Panopio 2, Penè, Cassar ne. Coach: D'Arcangeli.

CAGLIARI: Graviano 5, Pilo 5, Passaretti 4, Marzaioli 9, Trionfo 7, Vanuzzo 13, Samoggia 17, Pompianu, Floridia ne, Picciau ne. Coach: Fioravanti.

ARBITRI: Praticò di Reggio Calabria e Giunta di Ragusa.

 

 

QUI le statistiche ufficiali della partita.

QUI i risultati della 30^ giornata e le classifiche finali di tutti i 4 gironi di Serie B e il programma di tutti i tabelloni-playoff e playout.