Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Serie B, il "leone" Bayehe mostra le zanne: "A Isernia andiamo a prenderci la vittoria e rendere nostra classifica meno bugiarda"

Pubblicato il Sabato 11 Novembre 2017 - Serie B Stella Azzurra

  La Stella Azzurra sta per completare il primo quinto della regular season del campionato di Serie B. Per l'ottava giornata d'andata del Girone D la formazione di Germano D'Arcangeli è attesa domenica dalla trasferta sul campo de Il Globo Isernia, in programma alle ore 18 al PalaFraraccio della città molisana. Di fronte ai nerostellati ci sarà uno dei tre fanalini di coda del raggruppamento insieme a Battipaglia e Patti a quota 2 punti, 4 in meno rispetto agli ospiti nerostellati, a cavallo della zona-playoff nell'affollato settimo posto.

 

IL CAPITANO I molisani di Mimmo Canzano sono ultimi ma hanno comunque messo in difficoltà nello scorso turno la capolista solitaria LUISS Roma, che domenica ad Isernia ha rischiato di perdere l'imbattibilità stagionale (65-68 la vittoria), così come le era accaduto nel turno precedente proprio con la Stella Azzurra. Che dopo le prime sette partite avrebbe meritato qualche punto in più in graduatoria: “Ci aspettavamo una posizione di classifica migliore, complice due gare perse all'ultima azione e una terza all'overtime”, analizza capitan Jordan Bayehe. “Non è stato facile per noi gestire questo tipo di finali equilibrati essendo una squadra giovane, ci sentiamo che ce la potevamo fare a portarle a casa ma non ci siamo riusciti. Speriamo che le prossime finiranno in maniera diversa”.

 

PAREGGIARE RECORD In Molise Bayehe e compagni proveranno a riportare in parità il bilancio stagionale tra vinte e perse, dopo la sconfitta infrasettimanale nell'anomalo recupero del derby “a metà” in casa della Tiber Roma: “Isernia è una squadra che più o meno gioca come la Tiber e, avendo sfiorato il successo mercoledì scorso, ora andiamo lì per vincere. Dobbiamo assolutamente portare a 8 i nostri punti in classifica, anche perché il successo ad Isernia varrebbe doppio rispetto a tante altre partite”.

 

PEZZO FORTE Il 2.04 originario del Camerun è un elemento importante dell'organico stellino, non solo perché malgrado i suoi 18 anni appena, peraltro compiuti soltanto il mese scorso, ne sia il capitano e uno dei veterani come stagioni di presenza nell'Academy del club di Via Flaminia, ma anche perché ci si attende molto dalla sua esplosività atletica attorno e dentro le due aree colorate in questa sua primissima esperienza in carriera in Serie B. E' tangibile la sensazione che il suo contributo possa essere migliore di quello fornito in questa prima parte di campionato, dove comunque occupa già la seconda posizione nella classifica dei rimbalzisti del girone con 9.5 carambole arpionate ad incontro e la sesta in quella dei rimbalzi offensivi con 2.9, ai quali aggiunge 7.0 punti in 25.4 minuti di media: “L'obiettivo che ho con la squadra è quello di arrivare a fare almeno i playoff, credo che in questo campionato possiamo riuscirci e sarebbe un traguardo significativo visto che è diverso tempo che la Stella Azzurra non li disputa. Personalmente cercherò di migliorare il più possibile, fin qui non sono stato così a mio agio in Serie B. Ciò che voglio per me è quanto la Stella sta “progettando” per il mio futuro, cioè essere un giocatore di alto livello. Che sia Serie A od Eurolega voglio comunque diventare un professionista dei massimi campionati”.