Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S'arresta in semifinale la corsa-scudetto della Stella Azzurra alle Finali Nazionali U20 Eccellenza: PMS Moncalieri vince 79-56. Oggi alle 18.30 finale 3°/4° posto vs Consultinvest Pesaro

Pubblicato il Sabato 29 Aprile 2017 - U20 Ecc. Stella Azzurra

 Svanisce in semifinale il sogno-scudetto della Stella Azzurra Roma alle Finali Nazionali U20 Eccellenza di Roseto degli Abruzzi (TE). La squadra di Germano D'Arcangeli non riesce a saltare il penultimo scoglio verso il titolo tricolore e cede di fronte alla PMS Moncalieri, che ieri al PalaMaggetti si è imposta per 79-56 staccando il biglietto per la finalissima-scudetto e relegando alla finale di consolazione per il 3° posto gli stellini (nella foto di Andrea Cusano, durante un time-out nel match di ieri). Meritata la vittoria della squadra di Vincenzo Di Meglio, rimasta avanti dall'inizio alla fine senza subire mai il sorpasso da Antonaci e compagni, costretti ad una rincorsa che li aveva tenuti in scia a fine primo tempo tenendo botta su un accettabilissimo -6 dopo il travolgente avvio piemontese, ma che si è poi rivelata una corsa perenne alla lepre al rientro dagli spogliatoi con il 10-25 del terzo quarto che ha consegnato il match agli avversari.

 

La formazione della provincia torinese, che si presentava al match forte della vittoria da imbattuta nel Girone D di ferro con Unipol Banca Virtus Bologna e Umana Reyer Venezia e con il +25 nel quarto di finale ai danni della Tiber Roma, è stata la più veloce ad uscire dai blocchi di partenza con il 2-12 del 6° prodotto da una parte del campo soprattutto dai 7 punti di Zampini e dall'altra dall'attacco nerostellato non andato oltre l'1/6 al tiro e ben 7 palle perse. Due canestri di Bayehe sul finire del primo periodo, uniti all'inizio secondo efficace di Palumbo, hanno portato al miglior momento dell'intero match della Stella, rimessasi in carreggiata con il 18-20 del 13°. Nella PMS, tuttavia, iniziava a salire di colpi il pivot Simonovic (7 punti nel secondo periodo), ma l'arresto e tiro vincente di Nikolic (nella foto a lato, una sua prepotente schiacciata contro la difesa piemontese) sulla sirena permetteva agli stellini di vincere di misura il quarto (11-10) ed andare al riposo lungo con il 22-28 che li teneva a contatto. Ancora una volta dagli spogliatoi rientrava sul parquet la sola formazione del torinese, che spezzava le speranze dei romani con il suo gioco corale ed anche una maggiore stazza fisica che ha impedito facili conclusioni vicino al ferro per tutta la partita (13/42 da due per la Stella, 30%). Così, trascinati dai soliti Simonovic (tutti nel secondo e terzo quarto i suoi 16 punti) e Zampini, cui si univa il 2/2 nelle triple di Treier, la PMS piazzava in cinque minuti il 2-13 di break che la proiettava sul +17 di metà periodo, 24-41. Divario che si sarebbe rivelato incolmabile da parte dei nerostellati per la loro palese serata no realizzativa, interrotta soltanto da 4 triple consecutive segnate da Palumbo a gara tuttavia già andata nel quarto periodo, dopo il -21 di fine terzo (32-53).

 

Uscendo dalla panchina il classe 2000 Mattia Palumbo (nella foto a lato) si è confermato per la terza volta in cinque gare il top scorer stellino con 20 punti, frutto soprattutto del 5/9 da oltre l'arco, l'altro in doppia cifra è stato Jordan Bayehe (10 punti+6 rimbalzi), che ha provato a lottare coi tanti chili e centimetri a disposizione dei lunghi avversari (nella foto sotto, in difesa sul pivot titolare avversario Cattapan). Interrotta per il secondo anno consecutivo in semifinale la corsa allo scudetto, per la Stella Azzurra c'è comunque un terzo posto da difendere e conquistare dopo la medaglia di bronzo alle Finali di Cantù dell'anno scorso. La finale 3°/4° posto di oggi alle ore 16.30 al PalaMaggetti sarà anche una rivincita della partita persa pochi giorni fa al debutto nella manifestazione abruzzese contro la Consultinvest Victoria Libertas Pesaro (56-70), l'altro quintetto del Girone A eliminatorio che ha perso per 52-63 l'altra semifinale di ieri per mano della Unipol Banca Virtus Bologna, che alle ore 18.30 si giocherà lo scudetto contro la PMS nella riproposizione dello scontro del Girone D. Dopo il titolo del 2015 e il terzo posto del 2016, la Stella Azzurra cercherà di salire sul podio per il terzo anno di fila nel massimo campionato giovanile italiano per età.

 

STELLA AZZURRA ROMA – PMS MONCALIERI 56-79 (11-18, 22-28, 32-53)

STELLA AZZURRA: Provenzani, L. Nikolic 6, Mobio, Bayehe 10, Eboua 4, Ianelli 2, Trapani 6, Palumbo 20, D. Alibegovic, Antonaci 3, Panopio 5, Seye. Coach: D'Arcangeli; assistenti: Cottignoli, Traino.

PMS: Agbogan 13, Zampini 16, Treier 11, Cattapan 1, Di Bonaventura 9, A. Moretti, Abrate, Fabris, Simonovic 16, Giustetto, Caruso 13, Buffo. Coach: Di Meglio.

ARBITRI: Terranova, Dionisi, Vita.

 

QUI il link con le statistiche ufficiali complete della partita.

 

QUI il link con la photogallery dell'incontro (foto Andrea Cusano).