Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'U16 Eccellenza maschile in testa da sola al girone delle Finali Nazionali: battuta anche Biella, domani sfida decisiva contro Trento

Pubblicato il Martedì 20 Giugno 2017 - U16 Ecc. Stella Azzurra Roma

 L'U16 Eccellenza stellina conquista anche la seconda partita alle Finali Nazionali di categoria. Al Palasport di Ortona (CH) la squadra di Claudio Carducci ha appena oggi pomeriggio la Banca Sella Pallacanestro Biella per 80-73 nella seconda giornata del Girone A eliminatorio, restando da sola a punteggio pieno in classifica e conquistando la qualificazione alla seconda fase del torneo tricolore con 1 gara d'anticipo (nella foto, la tradizionale "haka" stellina nel pre-gara odierno).

 

Finale di partita in sofferenza per gli stellini campioni in carica del Lazio, che in virtù di due quarti e mezzo solidi erano riusciti a toccare anche le 21 lunghezze di massimo vantaggio, sul 56-35 del 26° segnato da Donadio, uno dei suoi uomini migliori durante tutta la sfida. Andata all'ultima minipausa ancora con un margine di sicurezza (+14, 63-49), la Stella ha subito nel quarto periodo la poderosa rimonta dei campioni del Piemonte, perché all'opera iniziata a cavallo degli ultimi due quarti da Artuso si è aggiunta quella del bomber Bertetti, che con canestri a ripetizione anche da lontanissimo (15 punti nel quarto quarto, 24 totali) ha portato i biellesi addirittura sul -3 con 3 minuti rimasti sul cronometro, 71-68. Lo stesso Bertetti, tuttavia, sbagliava la tripla del pareggio a quota 71 a -2'40" e il sospirone di sollievo tirato dalla Stella portava prima Reale a conquistare un preziosissimo sfondo difensivo su Borgialli a -2'30", Bellucci a mettere più di un possesso di distanza segnando con un gran taglio a canestro il 73-68 a -2'15" su assist di Pazin, che poco dopo faceva saltare in piede la panchina stellina con la tripla del 76-69 a 2' esatti dal termine, dopo aver fatto saltare viceversa con una finta il marcatore diretto. Al rientro dal time-out chiamato dal coach piemontese Baroni, Bertetti sfruttava soltanto con 1 punto tre liberi assegnatigli per un fallo subito sul tiro da tre, permettendo prima a Donadio (78-70 a -1'35 con un bel floating) e poi a Bellucci (80-71 a -57" dopo il suo ennesimo rimbalzo offensivo) di scacciare definitivamente la paura della rimonta.

 

Decisivo in attacco per tutta la partita il trio composto da Djordje Pazin, Lorenzo Donadio e Gian Maria Bellucci: come ieri la guardia tiratrice ha chiuso da miglior marcatore stellino con 19 punti (6/8 ai tiri liberi), più 4 rimbalzi offensivi e 3 recuperi in difesa, il capitano lo ha seguito ancora una volta da vicino con 18+8 rimbalzi per 23 di valutazione (7/12 da due, 1/1 da tre), super impatto dalla panchina di Bellucci con 14 punti e 7 rimbalzi offensivi (9 totali) in appena 18 minuti sul parquet. Da segnalare la bella sfuriata nel secondo quarto di Fabio Massimo Sebastianelli, che ha segnato 10 punti consecutivi (con due triple) per creare il +16 dell'intervallo lungo (47-31). Di nuovo dominante il quintetto nerostellato a rimbalzo: 56-33 il conto totale, 26-7 quello delle carambole conquistate sotto il canestro avversario.

 

Archiviata la seconda giornata a punteggio pieno in classifica, la Stella Azzurra tornerà in campo domani per l'ultima sfida del girone eliminatorio, in programma alle ore 14 al PalaBCC di Vasto (CH) contro la Dolomiti Energia Aquila Basket Trento, vincitrice anch'essa della prima partita ma sconfitta oggi dalla Solid World 3D Benetton Treviso per 76-80 dopo un tempo supplementare. Grazie al ko odierno dei trentini, e a patto che Treviso batta Biella nell'altra gara di domani che si giocherà in contemporanea ad Ortona, la formazione stellina potrebbe perdere fino a 5 punti di scarto e mantenere il primo posto finale, avanzando così direttamente ai quarti di finale di venerdì; dai 6 ai 12 punti di passivo passerebbe invece agli Spareggi pre-quarti di giovedì come seconda, mentre dai 13 punti in su andrebbe agli Spareggi come terza. Viceversa, in caso di sconfitta di Treviso, per essere prima sarà necessario battere anche Trento, passando in caso peggiore come seconda nel caso di ko.

 

STELLA AZZURRA ROMA – BANCA SELLA PALL. BIELLA 80-73 (21-16, 47-31, 63-49)

STELLA AZZURRA: Penè 6, Digno 3, Pazin 19, Sarcina, Reale 5, Tomar 8, Mat. Ghirlanda, Policari, Donadio 18, Bellucci 14, T. Grillo, Sebastianelli 10. Coach: Carducci; assistenti: Silvestri, Salata.

BIELLA: Squizzato 4, Raise 12, Bertetti 24, Cincotto 2, Artuso 12, Diliddo, Zimonjic 5, Baltaro, Brusasca, Cerri 2, Borgialli 12, Allari ne. Coach: Baroni.

ARBITRI: Pietrobon di Roncade (TV) e Bonotto di Ravenna.

 

QUI le statistiche ufficiali complete della partita.