Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Debutto con sorriso alle Finali Nazionali U18 Eccellenza di Pordenone: vittoria-derby contro la Tiber Roma per 70-66

Pubblicato il Domenica 12 Giugno 2016 - U18 Ecc. Stella Azzurra

 Esordio vincente per la Stella Azzurra Roma alle Finali Nazionali U18 Eccellenza di Pordenone. La squadra di Germano D'Arcangeli si aggiudica per 70-66 il derby capitolino contro la Tiber Roma al palasport di Brugnera (PN), nella prima giornata del Girone A eliminatorio. Sofferti e per questo ancor più preziosi i primi due punti che mette in classifica la squadra stellina, che dopo una partita giocata quasi sempre di rincorsa, tranne per due sorpassi nel terzo quarto, piazza la zampata decisiva negli ultimi 2 minuti di gara, quando dal 62-64 del 38° infila un parziale di 8-2 per portare a casa il successo, con Vitale, Trapani e L. Nikolic sugli scudi in attacco.

 

Il torneo tricolore era cominciato con il punto esclamativo per il quintetto nerostellato, prima azione d'attacco e pick & roll terminato con una schiacciata da Nikolic, entrato in quintetto base insieme a Vitale, Trapani, Sikiras e capitan Antonaci. Vitale fa subito capire di avere le mani calde al tiro dalla lunga distanza con un 2/2 da tre, ma dall'altra parte salgono in cattedra i due lunghi Santucci e Valentini, il primo con le triple (3 nel primo quarto) e il secondo facendo la voce grossa vicino canestro, sono i loro 19 punti in accoppiata a permettere alla Tiber di andare al primo miniriposo avanti di 4 lunghezze, 20-24, con l'ulteriore cattiva notizia dei 3 falli di Nikolic già a fine primo periodo. Gli avversari continuano a far male al quintetto stellino con le triple, quella di M. Salari dà il massimo vantaggio dell'incontro alla Tiber sul 20-30 del 12°, ma Antonaci e compagni restano attaccati alla partita con l'ottimo lavoro a rimbalzo offensivo di Sikiras (7+9 rimbalzi nel primo tempo, poi condizionato fortemente dai problemi di falli) e le iniziative importanti di due stellini in uscita dalla panchina, D. Alibegovic (2/2 da tre a metà gara) e il classe 2000 Ianelli, il cui 3/4 ai liberi nel finale di primo tempo consente alla Stella di andare negli spogliatoi sotto di 1 sola lunghezza, 35-36.

 

Ad inizio ripresa gli stellini mettono il naso avanti con il primo canestro in gara di Antonaci ed altri due punti di Trapani, che portano la Stella al massimo scarto di +4 sul 43-39 del 24°, con pure Ianelli di nuovo in evidenza. La seconda metà del terzo quarto, però, è appannaggio della Tiber, la coppia Valentini-Santucci torna a svegliarsi e confeziona il 56-52 tiberino all'arrivo dell'ultima minipausa. Con la forza quasi esclusiva dei nervi la Stella comunque rimane aggrappata con le unghie alla sfida, Vitale è anche fortunato con la sua quarta tripla aiutata frontalmente dal tabellone, ma la gara mantiene il copione leggermente a favore della Tiber fino al 60-63 del 36°. Qui c'è prima una rubata a metà campo con contropiede vincente di Trapani per il 62-63 e poi il canestro di Nikolic in avvicinamento per la parità a quota 64 con 2' soltanto da giocare. Sforza dà ancora fiato alla Tiber (66-64) ma sarà l'ultimo sussulto avversario: Vitale mette la quinta tripla che fa esplodere i compagni per il sorpasso del 67-66 al 38°, margine che viene mantenuto tenacemente con un'attenta difesa che impedirà alla Tiber di andare a segno in tutti gli ultimi 2 minuti. Compreso nell'ultima azione avversaria iniziata a 12” dalla fine dopo un time-out sul nostro +2 (68-66): la Tiber sbaglia la tripla del possibile successo a 2” dal termine, la palla termina la sua corsa a fondo campo e, sulla rimessa stellina al rientro da un altro time-out, L. Nikolic fissa il punteggio finale con il 2/2 ai liberi del fallo sistematico a tempo ormai scaduto.

 

Donato Vitale in versione fromboliere con 5/10 da tre per capeggiare i marcatori nerostellati con 19 punti, seguito dai 15+3 assist+7 falli subiti di Emanuele Trapani (7/10 ai liberi), dagli 11 di Lazar Nikolic, mentre si ferma a 9 Njegos Sikiras, che afferra anche 12 rimbalzi e rifila 2 stoppate in appena 15' per i problemi di falli che l'hanno costretto ad una ripresa quasi tutta in panchina. Importante anche a rimbalzo il contributo di Giovanni Ianelli, secondo rimbalzista di squadra con 7 carambole.

 

Con il successo all'esordio contro la Tiber, battuta 2 volte su 2 in stagione comprensivo della finale regionale, la Stella Azzurra tornerà in campo domani alle ore 14 al PalaMicheletto di Sacile (PN) per la sfida della seconda giornata contro la perdente di Mens Sana 1871 Siena-Virtus Bologna.

 

 

STELLA AZZURRA ROMA – TIBER ROMA 70-66 (20-24, 35-36, 52-56)

 

STELLA AZZURRA: D. Alibegovic 6, Trapani 15, Bartoli, L. Nikolic 11, Antonaci 4, Sikiras 9, Ulaneo, Vitale 19, Gazzillo, Ianelli 6, Drigo ne, Fedeli ne. Coach: D'Arcangeli.

TIBER: M. Salari 3, Moretti 9, Frisari, Valentini 17, Francisci 3, Santucci 19, Baldoni, Sforza 2, L. Salari 13, Lo Parco ne, Corsi ne, Viola ne. Coach: Innocenti.

 

Qui le statistiche complete della partita.