Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La Stella Azzurra interrompe il lungo digiuno nella Serie B maschile: il 67-54 nello spareggio-salvezza in casa del Balletti Park Hotel Viterbo ridà ossigeno agli stellini

Pubblicato il Lunedì 27 Marzo 2017 - Serie B Stella Azzurra

 Dopo 108 giorni e 13 lunghe partite termina il digiuno di vittorie della Stella Azzurra nel campionato di Serie B maschile. E lo fa in trasferta a Viterbo nel delicato spareggio-salvezza del PalaMalè contro i padroni di casa del Balletti Park Hotel Viterbo, che prima di questo 25° turno condividevano coi nerostellati la terzultima posizione di classifica nel Girone C della terza serie nazionale.

 

E' stato di 67-54 il ritorno al successo di Antonaci e compagni (nella foto, schierati sul parquet viterbese durante l'inno di Mameli nel pre-gara), una vittoria netta arrivata dopo aver comandato con discreta autorità il punteggio sin dall'inizio, guidati nuovamente dalla maggior sicurezza offerta dalla presenza di Todor Radonjic, che alla seconda partita del suo ri-esordio in maglia stellina ha chiuso da migliore dell'incontro per punti (16), rimbalzi (13) e indice di valutazione (24) bissando la grande prestazione che la guardia-ala italo-montenegrina aveva sfoderato contro La Meta Teramo (25 punti), con il play 2.03 Lazar Nikolic a spalleggiarlo a dovere con 14 punti+10 rimbalzi per 21 di valutazione, il classe 2000 Mattia Palumbo a chiudere anche lui in doppia cifra con 11 punti (6/8 ai tiri liberi) ed Emanuele Trapani a fermarsi a 10 confermandosi anche primo ladro di palloni della Stella con 4 recuperi (1.6 la sua media stagionale).

 

Dopo esserci andata vicina due turni fa contro la Zannella Cefalù e vicinissima mercoledì scorso con la sconfitta contro Teramo soltanto all'overtime, la fine del sortilegio si percepiva nell'aria e al PalaMalè si è concretizzato con una prestazione che ha legittimato in pieno il +13 finale, seconda affermazione lontano da casa dell'annata. Privi dell'head coach Germano D'Arcangeli, squalificato e costretto in tribuna dopo l'espulsione subita contro gli abruzzesi, i ragazzi stellini guidati nell'occasione da Paolo Traino sono subito partiti 7-0 e non si sono voltati più indietro, andando in doppia cifra di vantaggio dopo appena 8 minuti sul 13-2 siglato da un canestro in area di Cassar, con Radonjic già a quota 7 e una difesa di ferro che costringerà gli avversari a terminare il match con un significativo 14/50 complessivo al tiro, un 28% che ha impedito un ritorno in gara più credibile di quello che Viterbo ha provato nel secondo quarto, chiuso sul -6 dagli uomini di Umberto Fanciullo (22-28). Che hanno subito la nuova spallata come hanno rimesso piede in campo nella ripresa, uno 0-9 firmato da tre canestri di Nikolic, Radonjic, Trapani e 2 liberi di Provenzani che ha favorito la fuga che nel terzo quarto ha toccato il picco massimo sul 27-46 del 26°, anche stavolta firmato da un tiro dentro il pitturato di Cassar. Un +19 che non è più stato messo in discussione coi padroni di casa incapaci di ritornare sotto i dieci di svantaggio da lì sino alla sirena finale, arrivata a sancire la loro quinta sconfitta di fila.

 

Con il blitz del PalaMalè la Stella Azzurra sale a 10 punti in classifica mettendo tra sé e Viterbo 2 punti di distanza e il 2-0 nello scontro diretto (con un solido +33 di differenza canestri), diventando terzultima da sola. Il viatico migliore per affrontare mercoledì alle ore 18.30 all'Arena Altero Felici (ingresso gratuito) il nuovo spareggio per non retrocedere contro l'ex fanalino solitario MecSan Maddaloni, anch'esso vincente questa domenica (89-79 in casa ai danni di Cefalù) e anch'esso ora a quota 8 come Viterbo, con cui si divide l'ultima piazza che a fine regular season condannerà alla retrocessione diretta senza passare nemmeno per i playout.

 

 

BALLETTI PARK HOTEL VITERBO - STELLA AZZURRA ROMA 54-67 (7-17, 22-28, 33-48)

VITERBO: Rovere 7, Marcante 3, Listwon 10, Ingrillì 6, Di Coste 3, Fowler 14, Cattaneo 7, Casanova 4, Meroi, Gasbarri ne. Coach: Fanciullo.

STELLA AZZURRA: Radonjic 16, L. Nikolic 14, Trapani 10, Antonaci 2, Provenzani 7, Palumbo 11, Pazin, Gloria 3, Pucci, Cassar 4. Coach: Traino; assistenti: Santini, Cottignoli.

 

 

QUI le statistiche ufficiali complete della partita

QUI la classifica del Girone C a 5 turni dalla fine.