Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

E' FINALE-SCUDETTO! L'U18 Eccellenza batte Reggio Emilia in semifinale e vola alla sfida per il titolo nazionale

Pubblicato il Sabato 16 Giugno 2018 - U18 Ecc. Stella Azzurra

E' ancora finale-scudetto per la Stella Azzurra Roma. A due settimane esatte dal trionfo tricolore dell'U15 Eccellenza il club nerostellato conquista la nuova possibilità di giocare per il titolo nazionale nella Finale U18 Eccellenza in corso di svolgimento a Montecatini Terme (PT). Al PalaTerme la squadra di Germano D'Arcangeli vince in rimonta la semifinale contro la Pallacanestro Reggiana per 74-69 ed ora ha l'opportunità di lottare per l'ottavo scudetto giovanile della sua storia.

 

CRONACA Bella ed emozionante la sfida contro gli emiliani di Andrea Menozzi, una partita che ha reso onore al percorso intrapreso nella manifestazione da due delle tre formazioni che si erano presentate ancora imbattute alle semifinali della kermesse tricolore, entrambe vincitrici sia del proprio girone eliminatorio che del quarto di finale del giorno prima. A farsi preferire ad inizio gara è la Stella Azzurra grazie all'ottimo impatto di Penè (in palleggio nella foto d'apertura di Daniele Lenzi per Italbasket), 10 punti per far chiudere il quarto avanti sul tabellone elettronico, sebbene di un solo punto, 18-17. Nel secondo periodo l'inerzia gira in maniera abbastanza decisa a favore di Reggio Emilia, la frazione è sofferta da parte dei nerostellati, che precipitano ad uno svantaggio anche in doppia cifra sul 27-38 del 18°, ma riescono comunque a limitare i danni prima dell'arrivo dell'intervallo lungo con un 4-0 di break firmato da un gioco da tre punti di Donadio e da un libero di Penè per il 31-38 di metà gara. Al rientro in campo gli emiliani provano di nuovo a riallungare coi canestri da fuori (37-46 dopo tripla di Zampogna), ma da lì inizia la riscossa nerostellata, che termina il terzo periodo con un parziale di 12-2 che la riporta sul +1 all'ultima minipausa, il 49-48 fissato da un libero di Ianelli dopo che Drocker, Donadio ed Eboua avevano messo i presupposti per la rimonta-sorpasso. Palpitante l'ultimo periodo di gioco, Eboua segna i primi canestri dal campo della sua partita dopo 32 minuti ma sono due magie che regalano un vantaggio d'oro ai suoi, prima con un tap-in schiacciato e poi allungandosi con un difficile sottomano al termine di una lunga percussione verso il canestro per il 68-63 a un minuto e mezzo dal termine. Reggio Emilia è in forte difficoltà, perde palla in attacco e al rientro dal time-out commette un antisportivo su Panopio, che completa una prova impeccabile con l'estrema freddezza ai liberi. Il playmaker nerostellato va in lunetta per tre volte negli ultimi 83 secondi e non sbaglia un colpo, tenendo sempre a più di un possesso di distanza gli avversari, che si arrendono di fronte al suo 6/6 finale che permette di liberare tutta la gioia della comitiva nerostellata al suono della sirena.

 

SINGOLI & NUMERI Con 23 punti, a cui aggiunge pure 5 recuperi difensivi per una prova globale, Dalph Adem Panopio (nella foto in alto, in azione nel girone eliminatorio contro la Virtus Bologna) si guadagna la palma di MVP dell'incontro, segnato pure dal suo percorso immacolato di 10/10 dalla lunetta. Lorenzo Donadio e il due anni “sottoetà” Abramo Penè sono stati gli altri terminali importanti per D'Arcangeli, il capitano con 17 punti e il titolo di miglior rimbalzista della squadra con 8, il classe 2002 con 14 punti, mentre dopo la prima parte sottotono Paul Eboua si è riscattato in pieno con quei due canestri fondamentali del finale. Bene anche la gestione nel settore esterni da parte di Gian Marco Drocker e Giovanni Ianelli, pure arma tattica preziosa in difesa nel primo tempo nel contenere la fisicità del 2.10 emiliano Tchewa (nella foto sotto, raddoppiato da Ianelli e Mabor).

 

FINALE-SCUDETTO E' fissata per le 18.30 di domani, domenica 17 giugno, la finalissima tricolore del PalaTerme. La Stella Azzurra se la vedrà con l'HSC Roma, vincitrice in serata dell'altra semifinale ai danni della Mens Sana 1871 Siena, battuta per 79-65. Sarà una riedizione dei due confronti della fase regionale della stagione regolare.

 

STELLA AZZURRA ROMA – PALL. REGGIANA 74-69 (18-17, 31-38, 49-48)

STELLA AZZURRA: Drocker 4, Panopio 23, Ianelli 5, Penè 14, Mabor 2, Eboua 9, Donadio 17, Digno, Romano, Colussa ne, Mat. Ghirlanda ne, T. Grillo ne. Coach: D'Arcangeli.

REGGIO EMILIA: Soviero 18, Valenti 2, Diouf 9, Dellosto 9, Tchewa 8, Giannini, Porfilio 9, Bertolini, Zampogna 11, Cipolla 3, Pellicciari, Sow ne. Coach: Menozzi.

ARBITRI: Marota, Tarascio, Marzulli.

 

 

QUI le statistiche ufficiali della partita.