Ennesima ripresa del campionato per la Stella Azzurra Roma dopo un nuovo “pit-stop” per gli impegni nei tornei internazionali giovanili. La squadra di Germano D'Arcangeli torna con testa e corpo tutti sulla Serie B tre giorni dopo la chiusura dell'esperienza della tappa di Kaunas dell'Adidas Next Generation Tournament, dove ha sfiorato l'accesso alle Finals di Belgrado dell'Eurolega Under 18 perdendo soltanto la finalissima contro il Lietuvos Rytas Vilnius, dopo la vittoria del girone di qualificazione battendo VEF Riga, Khimki Mosca e i padroni di casa dello Zalgiris Kaunas. E il menù personalizzato della terza serie nazionale mette sul piatto dei nerostellati una doppia sfida casalinga in questa settimana. Sul parquet amico dell'Arena Altero Felici si parte domani, mercoledì 24 alle ore 19, con il recupero della penultima giornata d'andata con la Treofan Battipaglia, si chiude sabato alle ore 18 con il derby romano con la Tiber, match del quarto turno di ritorno del Girone D (ingressi gratuiti). Due partite di rilevante importanza per allontanarsi in maniera decisa dalla lotteria dei playout per non retrocedere e contemporaneamente dare un indirizzo verso la zona-playoff alla classifica della Stella Azzurra, che d'ora in avanti - grazie alle due gare in meno rispetto a tutte le più dirette concorrenti - proverà a ricucire lo strappo di 4 punti che la separa dal fatidico ottavo posto, occupato in accoppiata da Scauri e Tiber, contro cui sabato sarà dunque scontro diretto.

 

COTTIGNOLI HEAD COACH Battipaglia arriverà a Via Flaminia da penultima solitaria del girone, quindicesima a quota 6 punti, 8 in meno rispetto a Bayehe e compagni, che si trovano nel cuscinetto tra playoff e playout in nona posizione insieme a Su Stentu Cagliari e Costa d'Orlando. La matricola di Raffaele Porfidia non ha ancora vinto nel nuovo anno, tre partite e tre sconfitte, le ultime due attorno ai trenta punti di scarto a Scauri e Venafro, dopo che il 2017 lo aveva invece chiuso con due vittorie interne ai danni di Catanzaro e, formazione della parte alta della graduatoria, LUISS Roma, successi serviti anche a porre fine ad una striscia di 9 ko. Bisogna presumibilmente prepararsi ad affrontare un'avversaria che giocherà con il coltello tra i denti per tenere a bada Isernia, che occupa con 2 sole lunghezze di ritardo dai campani l'ultimo posto che porterà alla retrocessione diretta a fine regular season. Ed esclusivamente alla lotta-salvezza è rivolto il pensiero di Mario Cottignoli, primo assistente che guiderà la Stella Azzurra da capo allenatore a causa della squalifica di due giornate di coach D'Arcangeli, dopo la consistente porzione di gara in cui l'ha già allenata nella scorsa vittoria interna contro Patti: “Contro Battipaglia e Tiber dobbiamo conquistare punti importanti per non essere invischiati nelle zone basse della classifica. La nostra stagione è talmente piena di impegni che non ci permette di fare programmazione su obiettivi maggiori, perché non tutte le partite possiamo giocarle al 100% delle possibilità”, analizza il giovane allenatore originario di Taranto (nella foto di Gennaro Masi). “Credo che la Stella Azzurra sia un posto differente rispetto a tutti gli altri che si possono trovare in Serie B, qui è impossibile parlare di un obiettivo di squadra a lungo termine, il miglioramento del giocatore, infatti, viene prima del risultato di squadra”.

 

FAVORITI? La differenza in classifica e il giocare in casa fanno pendere i pronostici della vigilia a favore dei nerostellati nella prossima sfida con Battipaglia: “Al di là dei favori del pronostico, che lasciano il tempo che trovano, noi non possiamo sbagliare. Contro un'avversaria sotto di noi in classifica siamo chiamati a conquistare una vittoria importante per la salvezza. Battipaglia è una formazione che ha comunque giocatori esperti, noi dobbiamo fare leva sulla grande energia che i nostri ragazzi possono portare in campo. Peraltro la partita riveste un carattere fondamentale anche per il fatto che dobbiamo verificare se l'importante esperienza all'estero da cui siamo reduci possa essere trasferita in maniera positiva qui, nelle partite di campionato in Italia. Una delle cose più importanti fatte a Kaunas - continua Cottignoli ripensando all'ANGT nella Capitale lituana - è stata competere ad un livello fisico superiore e con un'intensità che dovevamo tenere costante per tutta la durata della partita. Siamo cresciuti nella capacità di giocare a basket, confrontandoci con sistemi di grande spessore tecnico come quelli lituani, lettoni e russi. La finale l'abbiamo giocata contro un'avversaria molto forte ed è servita ai nostri giocatori, soprattutto ai più giovani, per maturare l'esperenza necessaria per capire gli aspetti su cui bisogna lavorare per migliorare”.

 

MEDIA La gara con la Treofan Battipaglia potrà essere seguita anche attraverso gli aggiornamenti frequenti sul nostro account Twitter @StellaAzzurraRo

 

 

 

 

 

La Serie B maschile monopolizzerà la settimana dell'Arena Altero Felici: due sfide casalinghe di fila vs Battipaglia e Tiber Roma
Adidas Next Generation Tournament di Kaunas: gli highlights di Paul Eboua nella tappa dell'Eurolega U18