Il 2020 resta ancora stregato per la Stella Azzurra Roma nel campionato di Serie B maschile. Per la prima volta impegnata in casa nel nuovo anno dopo le due trasferte perse a Bisceglie e Ruvo di Puglia, la squadra nerostellata è caduta ieri sera all'Arena Altero Felici con la Scandone Avellino, passata per 82-71 nel recupero infrasettimanale della diciassettesima giornata del Girone D della terza serie nazionale, sfida rinviata sabato scorso per l'impegno di buona parte del roster nerostellato nella tappa di Monaco dell'Eurolega Under 18. Per la Stella Azzurra si tratta appena della seconda sconfitta in casa della stagione in otto occasioni, ad effetto il blitz degli irpini, che sfatano il tabù-trasferta della loro annata portando a casa i primi due punti dopo otto viaggi infelici.

 

CRONACA Tutta la prima parte dell'incontro e anche oltre lasciava presagire un finale diverso per i padroni di casa, che sembravano decisi a vendicare la sconfitta dell'andata (67-53) facendo fruttare la differenza di classifica, che alla vigilia del match recitava +6 per il quintetto di Massimo Prosperi. La cospicua produzione offensiva di Rupil e Adeola (entrambi a quota 8 punti nel quarto iniziale) lanciava la Stella sulla doppia cifra di vantaggio quasi in coincidenza dell'arrivo della prima minipausa, 24-14. C'era una reazione avellinese nel secondo periodo guidata dai 12 punti di Bianco, ma tre canestri in area del neoentrato Bocevski, il canestro sulla sirena dell'intervallo del solito Rupil (13 a metà gara) e il buon inizio ripresa facevano riprendere il comando delle operazioni ai padroni di casa a metà del terzo quarto. Ma quel +8, 52-44, sarebbe stato di fatto l'ultima notizia buona della gara nerostellata, che si spegneva in maniera improvvisa a quota 61. Sul 61 pari del 32°, infatti, gli ospiti piazzavano un poderoso 12-0 di break nel giro di tre minuti e mezzo, con l'ex Bruno Ondo Mengue a salire in cattedra non soltanto con i 5 punti segnati nel parziale ma con tutta una serie di giocate che punivano ancora una volta, come all'andata, il club in cui si è formato. I canestri da fuori di Rajacic e l'attivismo sottocanestro del pivot Locci completavano l'opera vincente dei campani, cui la Stella Azzurra non riusciva più a contrapporre nulla, complice anche una serata stortissima al tiro da tre, chiusa con un eloquente 2/27. I nerostellati subiscono così il decimo ko, falliscono l'aggancio al decimo posto di Valmontone e non si allontanano dalla zona-playout, che resta lì distante appena 2 punti e dove resta ancora Avellino, che accorcia però a -4 dalla Stella con il quinto successo.

 

SINGOLI & NUMERI Marco Rupil si è confermato primo marcatore e assistman dei suoi con 19 punti e 4 assist, ma il 2/11 da tre racconta di una prova difficile anche per lui. I classe 2004 Matteo Visintin ed Emmanuel Adeola (nella foto di Begum Unal, a canestro contro il CSKA Mosca nell'ANGT di Monaco) hanno segnato rispettivamente 16 e 15 punti, con il nigeriano a chiudere anche in doppia doppia con i suoi 11 rimbalzi, così come in doppia doppia c'è finito pure Dut Mabor con 10+16 rimbalzi, a cui ha aggiunto 4 stoppate. La nota più lieta è arrivata dai 15 minuti in cui è rimasto in campo Dino Bocevski, usati dal sedicenne per stabilire il suo nuovo record-carriera di punti in Serie B con 8.

 

PROSSIMO TURNO Dopo la “parentesi” della gara sul parquet amico per Avellino, Rupil e compagni sono attesi da un altro doppio viaggio in Puglia. Particolarmente significativo il primo impegno, la sfida di domenica 26 gennaio alle ore 18 sul campo dell'Adriatica Industriale Corato, proprio l'inseguitrice più immediata in classifica di Rupil e compagni.

 

STELLA AZZURRA ROMA - SCANDONE AVELLINO 71-82 (24-14, 39-35, 57-56)

STELLA AZZURRA: Ndzie, Innocenti, Rupil 19, Visintin 16, Adeola 15, Mabor 10, Bocevski 8, Mat. Ghirlanda 3, Kuusmaa, Scarponi ne, Gianni ne, Camponeschi ne. Coach: Prosperi.

AVELLINO: Ondo Mengue 11, Bianco 13, Cherubini 10, Locci 14, Rajacic 14, Iovinella 3, Dushi 5, Marzaioli 12, De Leo ne, Del Regno ne, Genovese ne, Scardino ne. Coach: De Gennaro.

ARBITRI: Monciatti di Siena e Di Salvo di San Giuliano Terme (PI).

 

QUI le statistiche ufficiali della partita.

Serie B maschile in "prime time" serale all'Arena Felici: domani il recupero vs Scandone Avellino
Serie B maschile, finale da incubo a Corato: sconfitta al supplementare. Giovedì 6 febbraio la prossima gara casalinga vs Valmontone