Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La capolista U15 Eccellenza ribalta e vince con un 14-0 nel corso del quarto periodo il big match dell'ottava di ritorno: HSC Roma ko 69-61 all'Arena Altero Felici

Pubblicato il Mercoledì 15 Marzo 2017 - U15 Ecc. Stella Azzurra Roma

 Con una grande reazione nei 6 minuti finali l'U15 Eccellenza maschile della Stella Azzurra Roma ribalta e vince il big match di recupero dell'ottava giornata di ritorno del girone unico laziale, battendo 69-61 l'HSC Roma ieri sera all'Arena Altero Felici e consolidando il suo primato solitario in classifica.

 

Sotto di 5 lunghezze con 5'51” da giocare sul 50-55, frutto di uno 0-9 ospite causato da una palla rubata con relativo contropiede vincente di Dron, dal canestro del pari di Meola, dalla tripla del sorpasso di Marangon e dal 20° punto in gara di Quarta, i padroni di casa stellini tornano in possesso del match con il poderoso 14-0 di controbreak che ha visto grandi protagonisti Abramo Penè e Destiny Agbamu, il primo coronando con recuperi difensivi e diversi viaggi in lunetta una prestazione che era già stata di grande personalità e chiusa alla fine da miglior marcatore stellino con 17 punti (nella foto a fianco, un suo tiro libero durante il match), il lungo classe 2003 (nella foto sopra, un suo semigancio contro il 2.09 Ndzie)  salendo in cattedra nelle due aree colorate, stoppando tutto quanto c'era da stoppare, tirando giù caterve di rimbalzi e segnando 8 dei 14 punti del break per il 64-55 che a 100 secondi dalla sirena finale ha consegnato il successo ai nerostellati. Oltre Penè e Agbamu, che ha terminato a quota 11 punti, in doppia cifra sempre con 11 anche Thomas Reale, pure lui importante nella rimonta, mentre nel terzo quarto erano stati 6 punti in fila di Stefano Faloppa a portare i padroni di casa sul massimo vantaggio della partita, il 47-38 di metà terzo quarto, poi neutralizzato dal 3-17 ospite per il già menzionato 50-55.

 

Contro la terza forza del torneo la capolista stellina intasca così il 20° successo in 21 gare distanziando di 4 punti in graduatoria l'Alfa Omega Ostia a 5 turni dalla fine (40 contro 36 e il +14 nella sfida casalinga dell'andata), mentre l'Honey Sport City (32) del coach Alessandro Tonolli subisce la quinta sconfitta in 21 gare malgrado un Dron scatenato al tiro da fuori con 29 punti prodotti per la maggior parte dalle sue 6 triple, spalleggiato a dovere dai 20 di Quarta.

 

Nel prossimo turno la Stella Azzurra tornerà di nuovo sul parquet amico per affrontare per la decima giornata di ritorno il San Paolo Ostiense, match in programma martedì 21 marzo alle ore 20.30 all'Arena Altero Felici.

 

STELLA AZZURRA ROMA – HSC ROMA 69-61 (16-15, 31-34, 48-46)

STELLA AZZURRA: Spagnolo 6, Petronella 7, Penè 17, Faloppa 8, Agbamu 11, Romano 2, Da. Laffitte 2, Rutigliano 2, Reale 11, Nafea, Gianni 3, Motta. Coach: Gandolfi; assistenti: Baiardo, V. de Mita.

HSC: Quarta 20, Marangon 5, Cason, Scalfarotto, Cirulli 2, Meola 2, Ndizie 3, Dron 29, Montano, Iannicelli, Esposito, Goria. Coach: Tonolli.