A dodici mesi di distanza Felipe Motta colleziona una strepitosa doppietta. A Montevideo il giocatore classe 2003 della Stellazzurra Basketball Academy ha trionfato nel Campionato Sudamericano Under 15 con il Brasile e vinto il premio di Miglior Giocatore del torneo, ripetendo l'exploit del Sudamericano U14 del 2017 in cui insieme alla medaglia d'oro per il trionfo della nazionale carioca aveva ricevuto anche in quella occasione il premio di MVP.

 

 

SUDAMERICANO U15 Nella capitale dell'Uruguay il torneo dell'italo-brasiliano (nelle foto durante la competizione) è decollato dalla terza e decisiva partita del girone eliminatorio in avanti, a partire, cioè, dai 16 punti con cui ha guidato l'attacco verdeoro nella vittoria per 87-56 sull'Ecuador che ha dato alla selezione di Thelma Tavernari il secondo posto nel girone e la qualificazione alla semifinale. Dove le prestazioni della guardia di 197 centimetri sono esplose nella sfida per eccellenza di qualsiasi sport in Sudamerica, Brasile contro Argentina, a cui Motta ha segnato 28 punti nel successo per 85-79, tirando con 10/19 dal campo (2/5 da tre) e 6/10 ai liberi e aggiungendo 11 rimbalzi. Prestazione che è riuscito a migliorare il giorno dopo nella finalissima contro i padroni di casa uruguaiani, ai danni dei quali la nazionale brasiliana ha potuto vendicare l'unica sconfitta del torneo - quella nel girone eliminatorio con la “Celeste” che era costato il primo posto a favore proprio dell'Uruguay - grazie alla nuova serata di grazia del cestista nerostellato: 36 punti a referto, ben oltre la metà di quelli complessivi segnati dal Brasile per aggiudicarsi il titolo sub-continentale per 65-57, frutto del 7/9 da due, del 6/11 nelle triple e del 4/6 ai liberi nei 38 minuti e mezzo in cui è rimasto sul parquet, più 6 rimbalzi per 29 di valutazione. Ed entrando tra le prime tre del torneo il Brasile ha conquistato anche la qualificazione automatica al FIBA America U16 del 2019.

 

 

MISTER CANESTRO Motta ha dominato la manifestazione in tutte le classifiche individuali di realizzazione. Ha chiuso da capocannoniere assoluto con 18.6 punti di media nelle 5 gare giocate e terminato al primo posto anche nelle percentuali al tiro da due con il 61.9% (26/42 il dato totale), da tre con il 47.6% (10/21) e dal campo con il 57.1% (36/63). Per lui anche la seconda piazza nella classifica di valutazione con 17.6 per gara grazie pure a 6.0 rimbalzi e 1.6 assist. Il giocatore della Stellazzurra Basketball Academy ha completato così un 2018 da ricordare per i risultati di squadra e individuali, nei quali annovera anche lo Scudetto U15 Eccellenza vinto in maglia nerostellata con una prova anche in quella circostanza da MVP nella finalissima-scudetto, i 30 punti e 15 rimbalzi sommati contro l'Oxigen Bassano (69-63) nell'atto conclusivo della Finale Nazionale di Roseto degli Abruzzi.

 

 

PUGLIATTI Tra le prime quattro del Sudamerica è finita pure la squadra dell'altro giocatore del club di Via Flaminia presente alla manifestazione, Fabrizio Pugliatti (in basso nella foto di repertorio). L'esterno classe 2004 del Venezuela, che ha giocato pertanto “sottoetà”, ha contribuito con 2.4 punti e 3.6 rimbalzi in meno di 16 minuti ad incontro al quarto posto della “Vinotinto”, che dopo aver chiuso in seconda piazza il girone della prima fase con le vittorie su Colombia e Cile e la sconfitta dall'Argentina, ha perso le ultime due sfide della semifinale con l'Uruguay e della finale di consolazione per mano ancora dell'Argentina.

 

 

 

 

Motta e Pugliatti centrano il traguardo delle semifinali: Brasile e Venezuela tra le prime quattro del Sudamericano U15 in Uruguay
L'U18 Eccellenza sbanca anche il PalaFlaminio di Rimini: Crabs ko 98-74