Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'U18 Eccellenza si mette più di mezzo biglietto in tasca per la Finale Nazionale di Montecatini: travolto a domicilio il Lido di Roma nello scontro al vertice

Pubblicato il Venerdì 20 Aprile 2018 - U18 Ecc. Stella Azzurra

La Stella Azzurra compie un deciso passo avanti verso la qualificazione diretta alla Finale Nazionale U18 Eccellenza. Nemmeno dieci giorni dopo essersi assicurati il biglietto per la Finale U20 Eccellenza con la vittoria nel Concentramento Interregionale di Fidenza, i ragazzi di Germano D'Arcangeli si avvicinano al rapido bis facendo loro lo scontro diretto al vertice del Girone H dell'Interzona. Nella sfida della prima giornata di ritorno sul campo della seconda in classifica, il Lido di Roma, i nerostellati potevano anche permettersi di perdere fino a 4 punti di scarto, in virtù del 68-63 dell'andata, per mantenere il primo posto in classifica, l'unico che assicura il pass diretto per il torneo tricolore. Invece ancora una volta è arrivato il bottino pieno per Ianelli e compagni, che hanno mantenuto l'imbattibilità nell'Interzona dominando il confronto per 92-56. Distaccati i lidensi di 4 punti in classifica e con il 2-0 nel confronto diretto, la Stella Azzurra ha più di metà del biglietto in tasca per la Finale di Montecatini Terme (PT), in programma dall'11 al 17 giugno.

 

CRONACA Atmosfera da big match sugli spalti del PalAvenali, l'impianto che in occasione di questa Interzona ospita le partite casalinghe del Lido di Roma. Arrivati in circa cento unità da Via Flaminia i sostenitori nerostellati hanno assistito ad una gara vibrante ma realmente in equilibrio soltanto nel primo quarto, chiuso comunque avanti di 5 lunghezze mettendo in mostra i “tre tenori” della serata stellina, Eboua, Donadio e Penè, autori quasi omogenei di 20 dei 24 punti del periodo inaugurale (e 30 dei primi 34), mandato in archivio con 5 punti consecutivi di Donadio, un fattore fondamentale dall'inizio alla fine della partita alla pari di Eboua. Il buon momento degli ospiti continua con il break di inizio secondo quarto, il 6-0 dei soliti tre porta il vantaggio in doppia cifra già al 14° sul 19-30. Una tripla di Panopio, una bella penetrazione di Ianelli ed un canestro ancora più bello di Digno proprio sulla sirena fissava il +16 dell'intervallo, 28-44. Dopo aver terminato il primo tempo con 13 punti e una vagonata di rimbalzi, Eboua sale sempre maggiormente in cattedra al rientro dagli spogliatoi, i suoi 14 punti - frutto anche dei tanti viaggi in lunetta a causa della sua immarcabilità nelle vicinanze del ferro da parte dei difensori avversari - lanciano la Stella sul ventello di margine all'ultima minipausa, il 44-64 segnato da un altro canestro allo scadere, stavolta di Romano, respingendo così il tentativo di rimonta dei padroni di casa che aveva portato come massimo sforzo il -15 un minuto prima (44-59). Sulla scorta dei 20 di divario, il quarto periodo si segnala più che altro per l'espulsione del giocatore di casa Oddi per le accese proteste nei confronti degli arbitri e per la sfuriata, in questo caso soltanto agonistica, di Drocker, che dopo aver messo a segno solo 1 dei 3 tiri liberi conseguenti al tecnico e all'espulsione dell'avversario lidense si rifaceva mettendo dentro 12 punti in maniera quasi consecutiva (con 2 triple) per dilatare la vittoria nerostellata fino al +36 finale.

 

SINGOLI & NUMERI Coi 13 punti il tiratore originario di Lucca diventava così il quarto nerostellato in doppia cifra, tutti ampiamente dietro alla prestazione fuori dall'ordinario di Paul Eboua, che ha finito a quota 31 (nella foto, una sua schiacciata ad inizio gara, foto Cristiana Castano) tirando giù una quantità simile di rimbalzi (22) e andando in tripla doppia grazie ai 12 falli subiti, ripetendosi dopo i 28 messi a referto all'andata. Prova impeccabile anche per Lorenzo Donadio, secondo marcatore con 15 punti senza sbagliare nulla nelle scelte, il classe 2002 Abramo Penè il quarto in doppia cifra con 13 dopo essere partito in quintetto base insieme a Ianelli, Donadio, Penè e Mabor.

 

PROSSIMO TURNO Con il quinto successo in altrettanti incontri alla squadra di D'Arcangeli basterà una vittoria nelle ultime tre partite per qualificarsi matematicamente per Montecatini. Il primo match-point ci sarà con la sfida casalinga della seconda di ritorno contro il CUS Bari già battuto ampiamente all'andata in Puglia (54-91). Per la stretta vicinanza temporale con la Finale Nazionale U20 Eccellenza di Torino (26-28 aprile) la partita dovrebbe essere spostata dall'originaria data del 25 aprile a lunedì 30 dello stesso mese, con palla a due fissata per le ore 15.30.

 

LIDO DI ROMA - STELLA AZZURRA ROMA 56-92 (19-24, 28-44, 44-64)

LIDO DI ROMA: Oddi 12, Ragusa 3, Lauria 4, Alessandrini 2, Venturini, Spada 5, Munzi 2, incitti, Rocchi 11, Cianci 17, Baccanari. Coach: Picardi.

STELLA AZZURRA: Panopio 5, Ianelli 4, Penè 13, Mabor 2, Drocker 13, Romano 4, Eboua 31, Donadio 15, Digno 2, Colussa, Sebastianelli 3, T. Grillo ne. Coach: D'Arcangeli.

 

 

QUI la photogallery completa (foto Cristiana Castano)