Turno particolarmente positivo da un punto di vista personale, e nella quasi totalità dei casi anche di squadra, nei primi due campionati italiani per parecchi giocatori sfornati dal nostro vivaio.

 

Amar Alibegovic si è messo nuovamente in luce in Serie A sfiorando per la seconda gara di seguito la doppia doppia con 13 punti e 9 rimbalzi nella significativa vittoria, anche perché giunta con una poderosa rimonta, della Virtus Roma in casa di Trento (82-88). Quasi perfetto in attacco il 2.06 italo-bosniaco (foto pagina FB Aquila Basket Trento), 4/5 dal campo e 5/5 ai liberi e record-carriera di valutazione eguagliato nel massimo torneo con 21, a distanza di una sola settimana dal precedente. Con il settimo successo in 13 gare la Virtus entra in zona-playoff e lo fa con un Alibegovic da 9.5 punti+7.2 rimbalzi in 25.5' per gara, tirando con il 42.3% da tre.

 

Sempre nel primo torneo nazionale la matricola Paul Eboua (foto Ciamillo & Castoria) ha invece pareggiato il suo record di punti con 15, quasi tutto frutto del 4/8 da due e del 2/5 da tre, chiudendo anche da primo rimbalzista dei suoi con gli 8 arpionati nei 30 minuti in cui il 2000 camerunese è rimasto in campo nella sconfitta del Prosciutto di Carpegna Pesaro sul campo di Varese (103-87).

 

In A2 riflettori puntati in accoppiata sulla Sapori Veri Roseto di Antonio De Fabritiis e Lazar Nikolic (foto Daniele Capone), entrambi protagonisti nella convincente vittoria casalinga per 82-68 su Ferrara. La guardia originaria di Fondi mette a segno la sua migliore prestazione balistica in stagione bombardando con 5 triple su 7 tentativi il canestro estense, chiudendo alla fine con 17 punti e portando la sua media stagionale da oltre l'arco al 44.4%, che gli vale l'ottavo posto tra i migliori tiratori dalla lunga distanza del Girone Est (4.5 tentativi ad incontro). Il ventenne play di 203 centimetri, invece, viene lasciato in campo per tutti i 40 minuti e risponde andando in doppia cifra di punti, 11, per la settima volta nelle 12 gare giocate ed imitando il suo high in carriera di assist nella seconda serie nazionale con 6, a cui aggiunge anche 7 rimbalzi, portando le sue medie in campionato a 9.0 punti, 4.3 rimbalzi e 2.2 assist (il migliore della squadra) in quasi 26' ad incontro.

 

Inevitabili, infine, altre due citazioni. La prima sempre in Serie A2 per Mattia Palumbo, il classe 2000 manca di un niente il trentello di valutazione (29) nel blitz vincente di Treviglio nel derby di Bergamo (64-82) collezionando una doppia doppia da 13 punti+11 rimbalzi condita da 6 falli subiti. L'altra in Serie B per Vincenzo Provenzani, capace di smazzare 10 assist (più 13 punti) per assicurare i due punti interni a Sant'Antimo ai danni di Cassino (75-70) nello stesso Girone D della Stella Azzurra.

Serie B maschile, tutto facile nel recupero di campionato: nuovo record stagionale per scarto e punti subiti nel 71-47 vs Pozzuoli
Serie B maschile, domani la Stella Azzurra saluta il 2019: all'Arena Felici in arrivo Scauri