Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Serie B maschile, il debutto-playout finisce in... Gloria: il lungo stellino scava il solco nel blitz vincente in casa della Simply Vis Nova Roma. Mercoledì match-point salvezza all'Arena Felici

Pubblicato il Sabato 6 Maggio 2017 - Serie B Stella Azzurra

 Una Stella Azzurra semplicemente perfetta bagna nel migliore dei modi il debutto nel derby-playout contro la Simply Vis Nova Roma, battuta a casa sua all'Honey Sport City per 87-73 nella gara d'andata della serie per non retrocedere del Girone C del campionato di Serie B maschile. La formazione di Germano D'Arcangeli ribalta così immediatamente il vantaggio del fattore-campo nella sfida tra i padroni di casa tredicesimi nella classifica finale della regular season e gli ospiti nerostellati quattordicesimi in graduatoria, regalandosi il match-point della permanenza nella terza serie nazionale con la gara di ritorno da giocare in casa mercoledì 10 maggio.

 

Grandiosa la prestazione su entrambi i lati del campo degli stellini, dominatori dall'inizio alla fine sugli avversari allenati da Luciano Bongiorno, andando in doppia cifra di vantaggio già al termine del primo quarto (12-22) e veleggiando sopra i 20 punti di scarto per quasi tutta la ripresa, raggiungendo anche il +25 come massimo vantaggio (43-68 al 29°). A scavare il solco c'ha pensato dopo pochi minuti l'eccellente impatto dalla panchina del pivot Mirko Gloria (nella foto sopra di Angelo Antonelli, di spalle mentre esulta con capitan Antonaci, nella foto a lato in azione contro Barraco), i cui 10 punti nel quarto iniziale (e 14 nel primo tempo) hanno tracciato la strada per il 27-43 dell'intervallo lungo, rifinito poi al rientro dagli spogliatoi dal duo italo-slavo composto da Todor Radonjic e Lazar Nikolic (entrambi immortalati nella foto sotto), il primo nuovamente top scorer dei suoi e dell'incontro con 22 punti (4/7 da tre) a dimostrare ancora una volta tutta l'importanza del suo innesto in corsa in questo finale di stagione, il secondo ad aggiungere ai 10 punti dell'italo-montenegrino del terzo quarto altri 8 suoi (anche lui con due triple nella frazione), finendo alla sirena conclusiva con 14 punti (6/7 ai liberi) e 6 falli subiti, secondo marcatore della squadra insieme a Gloria, limitato nel secondo tempo dai problemi di falli che gli hanno impedito di migliorare i suoi 14 punti, record stagionale, negli appena 15 minuti in campo (6/8 al tiro, 2/2 ai liberi), come concretissimo è stato anche Vincenzo Provenzani, 11 punti in 18' e il solito iperattivismo anche in difesa.

 

Ma decisivo è stato davvero il contributo di tutti i giocatori di D'Arcangeli scesi sul parquet, efficacissimi nelle vicinanze del ferro (più di quanto dica il 48% finale al tiro da due) e da oltre l'arco, precisi nella gestione del pallone e favoriti anche da un attacco avversario che ha spadellato dall'arco dei 6 metri e 75 come dimostra in modo lampante il 2/21 complessivo. Inutili per i padroni di casa gli sforzi nella parte iniziale e centrale del match dei due ex stellini Rossetti (8 punti nel primo quarto) e Barraco, gli unici che hanno provato a tenere a galla la Vis Nova, che ha avuto un ultimissimo sussulto nell'8-0 iniziale del quarto periodo propiziato dal leader Casale che si è svegliato troppo tardi (12 dei suoi 22 punti segnati nella frazione di chiusura). Nella Stella Azzurra, viceversa, merita una citazione anche Joseph Mobio per l'esaltante canestro da metà campo per il +10 che ha battuto la sirena di fine primo quarto, segno del destino di un pomeriggio totalmente favorevole per i colori nerostellati, che con gli 87 punti segnati hanno fatto registrare la loro seconda migliore performance realizzativa della stagione.

 

Archiviata la sfida d'andata la serie al meglio delle tre partite si sposta adesso all'Arena Altero Felici per il ritorno in programma mercoledì 10 maggio alle ore 18.30 (ingresso gratuito). Sarà l'ultima partita casalinga della stagione sul parquet di Via Flaminia, l'ambiente stellino spera che sia anche l'ultimissima in assoluto. Significherebbe il 2-0 che consegnerebbe la salvezza in Serie B alla più giovane formazione d'Italia dei campionati senior e la retrocessione in Serie C alla Vis Nova.

 

SIMPLY VIS NOVA ROMA - STELLA AZZURRA ROMA 73-87 (12-22, 27-43, 45-68)

VIS NOVA: Casale 22, T. Rossetti 12, Argenti, Staffieri 2, Barraco 18, Coronini 7, Gori, Legnini 6, Fiorucci 2, Casoni 4. Coach: Bongiorno

STELLA AZZURRA: Pazin, Trapani 4, L. Nikolic 14, Antonaci 5, Ianelli 4, Mobio 4, Provenzani 11, Gloria 14, Palumbo 9, Radonjic 22. Coach: D'Arcangeli; assistenti: Traino, Santini.

ARBITRI: Almerigogna di Trieste e De Biase di Udine.

 

QUI le statistiche ufficiali complete della partita.

 

QUI gli highlights-video realizzati da Fanner Tv, con anche le interviste ai due coach D'Arcangeli e Bongiorno.

 

QUI la photogallery dell'incontro. Foto di Angelo Antonelli per basketincontro.it