Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'U18 Eccellenza stellina s'arrende alla Virtus Bologna nel big match del Girone A delle Finali Nazionali: sconfitta 51-61 e secondo posto finale nel raggruppamento. Domani lo spareggio della seconda fase

Pubblicato il Martedì 14 Giugno 2016 - U18 Ecc. Stella Azzurra

 Arriva la prima sconfitta per la Stella Azzurra Roma alle Finali Nazionali U18 Eccellenza di Pordenone: la Virtus Bologna si impone per 61-51 nel big match della terza e ultima giornata della prima fase che decideva la vincitrice del Girone A eliminatorio. La sfida tra le due imbattute premia così i virtussini di Federico Vecchi, che vincono il raggruppamento e avanzano direttamente ai quarti di finale di domani al PalaCrisafulli di Pordenone, mentre gli stellini di Germano D'Arcangeli, secondi classificati, dovranno cercare il passaggio attraverso lo spareggio di domani alle ore 14 al palasport di Cordenons contro la terza classificata del Girone B, ovvero la vincente della sfida odierna tra Junior Casale Monferrato e Aurora Desio.

 

Al PalaMicheletto di Sacile la Virtus Bologna fa la differenza con il 20-8 con cui si aggiudica il quarto periodo, trascinata dai 12 punti dell'MVP Tommaso Oxilia ben coadiuvato da Lorenzo Penna, ribaltando il +2 di fine terzo quarto a favore della Stella Azzurra, che sconta pure le troppe palle perse (21 contro 9, il conto a fine partita).

Dopo le vittorie dei giorni precedenti contro Tiber Roma e Mens Sana Siena gli stellini soffrono ad inizio gara la partenza dei bolognesi, che costringono coach D'Arcangeli al primo time-out dopo 6 minuti come conseguenza del contropiede di Petrovic che vale il rapido +7 emiliano, 7-14. La chiacchierata a bordo campo fa bene alla Stella, capace di chiudere il primo quarto in parità a quota 14 con un 7-0 di break aperto da una tripla inventata da Nikolic. L'abbrivio stellino continua anche in apertura di secondo periodo, lo “euro-step” di Sikiras vale il sorpasso immediato ed è sempre dell'ala bosniaca il successivo gioco da 3 che dà poi la possibilità al neo18enne Vitale (che festeggia da miglior marcatore capitolino con 11 punti nel primo tempo) di sparare la tripla del massimo vantaggio stellino nel match, il +6 del 24-18 del 14°. Il finale di tempo, però, sorride più alla Virtus, il bomber Oxilia si sblocca con il canestro da tre del sorpasso e Pajola completa una prima metà gara di grande efficacia (tutti qui i suoi 14 punti) con l'arresto e tiro del 32-28 e la successiva stoppata su Sikiras con cui fissa il punteggio sul tabellone.

 

La sfida si mantiene sul filo del massimo equilibrio anche al rientro sul parquet con la Stella a farsi preferire leggermente grazie al risveglio di Trapani: dopo la giornata magica del giorno prima contro Siena il play-guardia nerostellata si scuote dai primi due quarti anonimi per piazzare 6 punti consecutivi che valgono il 43-41 con cui gli stellini riescono a chiudere un quarto avanti nel punteggio per la prima volta in gara. Nello sprint dei dieci minuti finali la Stella inizia a scontare i tanti palloni buttati al vento e la trans agonistica dell'accoppiata Penna-Oxilia, che con un 2/2 da 3 fanno vivere ad Antonaci e compagni il loro momento più buio per il 52-45 bolognese a 7' dalla sirena finale. Dopo il time-out e il rientro di Vitale, uscito per qualche minuto per uno scontro con Penna, Nikolic dà un sussulto alla Stella con un'altra tripla da fermo per il 52-49 con 5' da giocare, ma si rivelerà l'ultimo squillo dei capitolini, che si arrendono di fronte alle nuove iniziative vincenti di Oxilia e Penna, autori di 18 dei 20 punti virtussini del quarto parziale che consegna il successo alla squadra di Vecchi.

 

Lazar Nikolic finisce con una doppia doppia da 14 punti+10 rimbalzi con 3/6 al tiro da tre, Donato Vitale ne aggiunge 13, Emanuele Trapani è il terzo stellino in doppia cifra con 10, mentre Njegos Sikiras (nella foto d'apertura, durante l'incontro di ieri con Siena) va per la terza volta su tre in doppia cifra per rimbalzi (10). Nell'altra gara di giornata del Girone A la Mens Sana Siena batte 88-57 la Tiber Roma e accede allo spareggio eliminando i romani, ultimi in graduatoria.

 

 

STELLA AZZURRA ROMA – VIRTUS BOLOGNA 51-61 (14-14, 28-32, 43-41)

STELLA AZZURRA: D. Alibegovic, Trapani 10, L. Nikolic 14, Antonaci 2, Sikiras 9, Ulaneo 2, Vitale 13, Ianelli 1, Bartoli ne, Gazzillo ne, Drigo ne, Fedeli ne. Coach: D'Arcangeli.

BOLOGNA: Pajola 14, Graziani 4, Orsi, Gianninoni, Petrovic 6, Oxilia 20, Carella, Rubbini, T. Rossi 3, Penna 14, Borsello, Cerulli ne. Coach: Vecchi.

 

Questo il link per le statistiche complete del match.

 

La classifica finale del Girone A:

1) Virtus Bologna 6 punti

2) Stella Azzurra 4

3) Mens Sana 1871 Siena 2

4) Tiber Roma 0