Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Radonjic "esplode" nel quarto periodo: 18 punti del capitano nel periodo finale trascinano la Stella Azzurra al successo 85-77 sulla Cesarano Scafati

Pubblicato il Sabato 6 Febbraio 2016 - Serie B Stella Azzurra

 

Sono 18 punti nel quarto periodo di Todor Radonjic a trascinare la Stella Azzurra Roma alla vittoria contro la Cesarano Scafati nella quinta giornata di ritorno del girone C di Serie B maschile. All'Arena Felici i padroni di casa battono la matricola terribile campana per 85-77 e trovano due punti preziosi che in classifica li tengono ancora fuori dalla zona-playout.

 

Il capitano stellino (nella foto di Giulio Ciamillo) si esalta di fronte ai genitori arrivati in questi giorni dal Montenegro e diventa l'MVP di una partita molto godibile, giocata in modo intenso da entrambe le formazioni, anche con qualche momento “bollente”, come quello costato l'espulsione a Njegos Sikiras, che ha pagato un battibecco sul finale di terzo quarto con Di Capua, l'ultimo dei suoi a mollare. Radonjic chiude con 26 punti+9 rimbalzi+4 recuperi, eroe del quarto conclusivo coi canestri che hanno allontanato i campani a distanza di sicurezza: per lui terza gara sopra i venti e record stagionale migliorato, ritoccando il precedente dei 25 segnati alla Luiss Roma. L'highlight della partita dell'ala piccola classe '97 arriva in difesa dopo l'ennesima prodezza in attacco: stoppa un tiro, recupera palla e subisce fallo antisportivo sulla sua partenza in contropiede, chiudendo i giochi con questa azione sul punteggio di 83-75 a meno di 2' dalla fine. Ma il capitano è stato ben coadiuvato da tutti i compagni stellini, Scott Ulaneo ha firmato altri canestri pesantissimi in quei 10' finali dopo che Mattia Da Campo – che ha chiuso con una doppia doppia d'effetto con 15 punti e ben 11 assist – e Lazar Nikolic (12+6 assist) erano stati bravi a far rientrare la Stella nel finale del terzo quarto dopo che Scafati, all'interno di un match sul filo sempre dell'equilibrio, aveva provato l'unica mini-fuga della sua partita sul +6 del 26° (48-54), coi canestri di Carrichiello e di un produttivo Malpede dalla panchina. Da sottolineare anche come nella corsa stellina del quarto periodo verso il successo abbia avuto discreto ruolo in campo anche il 2000 Giovanni Ianelli.

 

Con questa vittoria la formazione di Germano D'Arcangeli sfodera l'ottavo sorriso in 20 partite di campionato e risponde al contemporaneo successo della diretta concorrente Luiss, che ha avuto la meglio in casa su Maddaloni, continuando così la corsa a braccetto a quota 16 punti, con il quintetto nerostellato a farsi però preferire grazie allo scontro diretto a favore in attesa della trasferta del ritorno. La Cesarano di Luigi Iovino, invece, subisce appena la quarta sconfitta nelle ultime 16 gare, ma conserverà la sua posizione all'interno dei playoff anche al termine di questo turno.

 

Nel prossimo la Stella Azzurra viaggerà fino in Calabria per andare a sfidare la Mastria Vending Catanzaro, match in programma domenica 14 febbraio alle ore 18.

 

 

STELLA AZZURRA ROMA – CESARANO SCAFATI 85-77 (14-21, 39-37, 60-60)

 

STELLA AZZURRA: Nikolic L. 12, Da Campo 15, Radonjic 26, Ulaneo 10, Guariglia 6, Trapani 8, Seye 3, Sikiras 5, Antonaci, Ianelli. Coach: D'Arcangeli.

SCAFATI: Cucco 5, Di Capua 21, Carrichiello 18, Petrucci 6, Sergio 12, Mlinar 7, Malpede 8, Monacelli. N.e.: Falco, Massimino. Coach: Iovino.

ARBITRI: Lucarella di Leporano (TA) e Lillo di Brindisi.