Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Finisce la stagione NCAA dei #madeinStella Alibegovic, Ulaneo e Da Campo: St. John's eliminata da Villanova nel secondo turno del Big East Championship, SeattleU fuori contro Utah Valley all'esordio nel WAC Championship

Pubblicato il Venerdì 10 Marzo 2017 - Alma Mater

 E' terminata tutta ieri per 3 dei 4 prodotti #madeinStella della NCAA la stagione 2016/17 del college basketball americano. Amar Alibegovic con St. John's Red Storm e Scott Ulaneo e Mattia Da Campo con Seattle University sono stati eliminati dai rispettivi tornei-playoff di conference, come era successo nei giorni scorsi anche a Kristinn Palsson con la sua Marist.

 

Davanti agli oltre 14mila spettatori del Madison Square Garden di New York, Amar (in alto in una foto di repertorio) e la squadra newyorkese allenata da Chris Mullin erano chiamati all'impresa contro la numero 1 del tabellone del Big East Championship, i campioni in carica NCAA dei Villanova Wildcats, che però hanno imposto tutto il loro maggior potenziale vincendo nettamente per 108-67 nella sfida dei quarti di finale, accedendo così alla semifinale odierna contro Seton Hall, a sua volta vincitrice su Marquette. Sistemata la pratica già con il doppiaggio nel punteggio a metà gara (52-26), la ripresa è servita soltanto a Villanova per estendere il margine fino all'eloquente +41 finale. Dopo il successo in volata del giorno prima nell'ottavo di finale contro Georgetown i Johnnies terminano così la loro corsa verso un posto alla March Madness del Torneo NCAA, con Amar che ha chiuso alla fine la partita da terzo miglior marcatore di squadra con 9 punti in 13 minuti con 2/3 al tiro da tre (3/5 in totale dal campo), aggiungendo 1 assist, 1 recupero e 1 stoppata. Per l'altra vecchia conoscenza stellina di St. John's, il playmaker Federico Mussini (protagonista con la Stellazzurra Basketball Academy di una edizione della tappa dell'Eurolega U18 organizzata nella nostra Arena Altero Felici), ci sono stati 6 punti+2 rimbalzi in 19' con 2/2 da tre (2/4 dal campo).

L'ala italo-bosniaca classe '95 termina così la sua terza stagione a St. John's, quella da junior, con un record di squadra di 14 vinte e 19 perse e l'uscita al secondo turno di uno dei tornei di conference più competitivi di tutti gli Stati Uniti.

QUI il recap dal sito ufficiale di St. John's sull'eliminazione per mano di Villanova.

 

 

Minutaggi e prestazioni non esaltanti per Scott e Mattia nel debutto perdente di SeattleU nel Western Atlantic Conference Championship alla Orleans Arena di Las Vegas, dove la testa di serie numero 5 allenata da Cameron Dollar si è arresa alla numero 4 Utah Valley per 53-65. Deleteria la ripresa in cui i Redhawks non sono mai riusciti a trovare la via del canestro con facilità (solo 23 punti segnati) dopo l'incoraggiante -2 con cui erano andati negli spogliatoi per la pausa lunga (30-32), subendo così la seconda sconfitta in nemmeno una settimana da parte dei Wolverines dopo l'ultimo confronto in regular season che c'era stato appena sabato scorso. Per Ulaneo (nella foto sopra di Sarah Finney, mentre tira un libero nella sfida di stanotte) ci sono stati 2 punti e 1 rimbalzo in 11' (1/3 dal campo, 0/2 ai liberi), mentre per Mattia (nella foto sotto con il numero 12 durante un time-out di ieri) i punti sono stati 2 in 5' (1/1 dal campo). Si chiude dunque qui l'annata da freshmen dei due prodotti del vivaio stellino, con SeattleU ad archiviarla con un bilancio complessivo di 13 vinte e 17 perse e l'uscita al primo turno dei playoff.

QUI il recap dal sito ufficiale di SeattleU sulla sconfitta contro Utah Valley.