Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Serie B maschile, la Stella Azzurra in trasferta a Scauri. Mobio: "Difesa, corsa e passarsi la palla il più possibile: così vincere a Scauri è possibile"

Pubblicato il Domenica 2 Aprile 2017 - Serie B Stella Azzurra

 Rinfrancata dalle due vittorie consecutive nelle sfide-salvezza contro Viterbo e Maddaloni la Stella Azzurra Roma viaggia oggi alla volta di Scauri, dove alle ore 18 affronterà al PalaBorrelli della località marittima del Basso Lazio i padroni di casa del Basket Scauri per la 27^ giornata del campionato di Serie B maschile, quartultimo turno di regular season. Rispetto agli ultimi due match giocati e vinti, contro gli scauresi si alza il valore dell'avversaria, una delle tre squadre che si stanno contendendo l'ultimissima piazza utile per disputare i playoff, l'ottava a quota 24 punti a pari merito con Zannella Cefalù e Teramo Basket 1960, proprio due delle formazioni (Basket Barcellona, l'altra) che hanno provocato le 3 sconfitte consecutive con cui gli uomini di Renato Sabatino si presentano davanti agli stellini di Germano D'Arcangeli. Una striscia negativa che ha neutralizzato l'exploit del precedente successo contro la capolista solitaria Cuore Napoli Basket ottenuto in casa a metà marzo, appena la quarta sconfitta stagionale dei partenopei, a dimostrazione del potenziale dell'organico pontino. All'andata Scauri si impose per 73-66 sui padroni di casa nerostellati, che hanno esattamente la metà dei punti in classifica dell'avversaria odierna con il loro terzultimo posto solitario a quota 12.

 

MOBIO Scacciato via con altissime probabilità l'incubo della retrocessione diretta grazie ai 4 punti di vantaggio sul fatale ultimo posto e al 2-0 vantato negli scontri diretti con entrambi i fanalini di coda Viterbo e Maddaloni, in questi venti giorni che separano dalla fine della regular season Antonaci e compagni si pongono come nuovo obiettivo di conquistare uno dei due piazzamenti che danno il vantaggio del fattore campo nei playout (al meglio delle tre partite) che il quintetto di D'Arcangeli dovrà affrontare per ottenere la salvezza definitiva in Serie B. Occorrerà rimontare i 4 punti di ritardo nei confronti della tredicesima posizione dello Sport E' Cultura Patti (a favore della Stella lo scontro diretto), mentre con la vittoria di ieri al fotofinish nel derby romano sul parquet della LUISS (81-82) la Vis Nova Simply, l'altra concorrente diretta nella lotta in zona-playout, si è staccata di 8 lunghezze difficilmente colmabili. Nello spogliatoio stellino si respira finalmente un'aria più rilassata ed è aumentata la fiducia di riuscire ad ottenere quanto ci si propone nell'ultimo mese della stagione della terza serie nazionale, come conferma Joseph Mobio: “Con gli ultimi due successi la percentuale di retrocedere si è abbassata, il clima tra di noi è cambiato e tutto questo ci dà più fiducia per le prossime partite, al contrario di quanto succedeva prima quando stavamo sempre perdendo. Vincere aiuta a vincere. Sulla rimonta-playout – aggiunge l'ala classe 1998 – noi ci crediamo molto perché sappiamo di avere qualità che le nostre avversarie dirette non hanno, possiamo correre tanto, difendere bene, siamo atletici. E poi l'innesto di Todor (Radonjic, ndc) è un valore aggiunto notevole per la squadra, con lui ciascuno di noi ha anche fiducia maggiore in sè. Per cui, se giochiamo bene non possiamo preoccuparci, l'importante è che diamo il massimo, così facendo abbiamo più possibilità di vincere”.

 

RICETTA ANTI-SCAURI Diverse le insidie che la Stella Azzurra dovrà superare per tornare da Scauri con due punti in tasca. La squadra pontina affida gran parte delle sue fortune all'esperta coppia italo-argentina formata da Santiago Boffelli e Dante Richotti, il primo è il terzo bomber assoluto del girone coi suoi 17.7 punti di media e fromboliere da tenere fortemente d'occhio da oltre l'arco in virtù del 45% da tre che lo fa essere il secondo miglior tiratore del torneo (2.6 triple segnate ad incontro), l'altro è il cervello della squadra, terzo assistman del girone coi suoi 4.7 passaggi vincenti per gara. Joseph punta molto sul concetto di difesa per arginare la voglia di playoff di Scauri e del suo ambiente notoriamente attaccato alla propria squadra di basket: “Per prima cosa dobbiamo andare lì mettendoci in testa che dobbiamo difendere, mentre in attacco non dovremo cercare soluzioni individuali ma giocare di squadra come facciamo sempre in allenamento, soprattutto negli ultimi in cui ci siamo allenati moltissimo a passarci la palla. Poi, ci sarà soprattutto da correre tantissimo, perché è una caratteristica, ripeto, che abbiamo maggiormente rispetto a tutte le altre concorrenti”.

 

MIGLIORAMENTI Dopo aver partecipato alla promozione di Brescia in Serie A, nel suo primo anno in maglia Stella Azzurra (con cui parteciperà anche alle Finali Nazionali U20 di fine mese a Roseto degli Abruzzi) Mobio sta utilizzando l'esperienza per migliorare la sua pallacanestro: “Penso che il mio gioco sia cambiato molto in questi mesi, ad inizio stagione ne avevo totalmente un altro. Ora sto capendo che tatticamente sono cambiato, molte cose che all'inizio non capivo adesso le capisco molto di più, soprattutto per quanto riguarda le decisioni da prendere in campo. Leggo meglio le situazioni, quando la mia intenzione originaria viene bloccata dalla difesa sono più veloce a reagire di conseguenza, riesco a passare meglio la palla al compagno a seconda di dove si mettono gli avversari. Anche di fisico sto migliorando, reggo più i contatti, la Serie B è un campionato con gente molto grossa e se non sei tosto in tutte le situazioni diventa difficile restare in campo. Quello che devo cercare di migliorare è l'abitudine a segnare, che faccio relativamente poco rispetto al resto”.