Sono stati a lungo due ex compagni di squadra nelle giovanili nerostellate e li riuniamo adesso nell'Alma Mater relativo all'ultimo turno di campionato. Già celebrato lo strepitoso weekend al Mandela Forum di Firenze di Giampaolo Ricci e Dalph Adem Panopio, il primo trionfatore della Final Eight della Coppa Italia di Serie A con la Vanoli Cremona con il doppio premio personale di Miglior Difensore e Miglior Rimbalzista della manifestazione, il secondo MVP della finale e vincitore della Final Eight della NextGenCup con l'U18 della Dolomiti Energia Trento, dove era in prestito per l'occasione in compagnia dell'altro nerostellato Yannick Nzosa, in Serie A2 si sono fatti valere Paul Eboua e Kurt Cassar.

 

Eboua ha fatto registrare la sua seconda migliore prova realizzativa della stagione in maglia Roseto, 15 punti al cospetto della difesa meno perforata dopo Treviso e della seconda forza della classifica del Girone Est, Montegranaro. La guardia classe 2000 (nella foto di Daniele Capone) ha tirato con 6/8 da due - comprese un paio di schiacciate tonanti delle sue - e 1/3 da tre nei 28 minuti in cui è rimasto in campo nella sconfitta in trasferta per 81-73, battuta d'arresto che è andata ad interrompere la striscia di 4 vittorie dei ragazzi di Germano D'Arcangeli, ancora dentro la zona-playoff con il loro sesto posto a pari merito con Ravenna e Imola a 8 giornate dalla fine della regular season.

 

L'addio del pivot titolare Crosariol ha spalancato le porte del quintetto base della Bakery Piacenza a Cassar e il 2.08 centro maltese (nella foto presa dalla pagina Facebook della Bakery Basket) ha ripagato la fiducia con una prova di grande solidità, ancor più apprezzabile perché fatta avendo come avversario uno dei califfi tra i lunghi della categoria, Kenny Lawson, con Dane Diliegro ad aumentare il tonnellaggio e la pericolosità della batteria lunghi dell'avversaria Forlì. Per il classe '99, alla prima esperienza nella serie nazionale, c'è stata la migliore prova della sua carriera di A2 con 14 punti e 6 rimbalzi in 27', con 6/9 da due e 2/3 ai liberi. La sua prestazione non è comunque bastata ad evitare il blitz-derby della quinta in graduatoria del Girone Est, vincitrice fuori casa per 86-76, ko che mantiene la Bakery sempre impelagata nella lotta salvezza con soli 2 punti di vantaggio sul fanalino Cento.

 

VIDEO INTERVISTA Attività di perfezionamento StellaNation: la Virtual Reality
StellaNation, Tommaso Condorelli è il "Nerostellato del Mese" di gennaio