Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'U20 Eccellenza perde l'imbattibilità ma non il primato: la Tiber Roma passa all'Arena Felici nel big match ma la Stella resta prima in classifica alla vigilia del turno finale

Pubblicato il Martedì 7 Marzo 2017 - U20 Ecc. Stella Azzurra

 Alla ventunesima gara di campionato cade l'imbattibilità stagionale dell'U20 Eccellenza maschile della Stella Azzurra Roma. Succede nello scontro al vertice del penultimo turno di ritorno del Girone G di qualificazione per mano della Tiber Roma seconda della classe, passata all'Arena Altero Felici per 72-65 ribaltando anche il -4 della sconfitta casalinga dell'andata (68-72), in questa che era la sfida delle due squadre del raggruppamento già qualificate direttamente alle Finali Nazionali di categoria di fine aprile, trofeo dedicato al nostro Mario Delle Cave.

 

Il match (nella foto, un'azione d'attacco della Stella) è andato avanti ad elastico praticamente per tutto il suo corso con una serie infinita di strappi, con break da una parte ed immediati controbreak dall'altra che sono riusciti a portare il punteggio ad una situazione di equilibrio sino a due minuti dalla fine, quando poi gli ospiti di Marco Polidori hanno fatto fruttare la loro miglior serata rispetto ai padroni di casa di Germano D'Arcangeli. A guidare il successo tiberino Matteo Santucci, incontenibile soprattutto da oltre l'arco con le sue 7 triple andate a segno per 31 punti complessivi che ne hanno fatto di gran lunga l'MVP della partita, comunque ben servito dal resto dei compagni e trovando anche in Frisari la degna spalla coi canestri necessari nel finale per portare anche la differenza canestri dalla loro parte e tenere così ancora accesa la fiammella della speranza per la Tiber per il primo posto finale in classifica. Del quale, però, è ancora la Stella Azzurra a disporne le possibilità maggiori di centrarlo nell'ultimissima giornata, grazie ai 2 punti di vantaggio che detiene in graduatoria nei confronti della Tiber, 40 contro 38: con ogni probabilità, visto il comodo impegno casalingo della vicecapolista contro il fanalino di coda Vis Nova Roma, per far assaporare al club stellino la soddisfazione dell'ennesima vittoria in una regular season servirà comunque il successo in casa del Cilento Basket Agropoli settima forza del girone, già battuto all'andata da Antonaci e compagni per 75-52.

 

La Tiber ha legittimato il blitz sul parquet di Via Flaminia guidando il punteggio per la maggior parte del tempo, raggiungendo un picco di +9, mentre la Stella Azzurra il suo miglior momento lo ha avuto nel corso del terzo quarto, quando con l'atletismo di Mobio era salita fino al +7 di massimo scarto con il 50-43 del 25°. Il classe '99 Emanuele Trapani è stato il top scorer nerostellato con 14 punti, bene soprattutto ad inizio quarto periodo il classe 2000 Paul Eboua con due triple che avevano ridato vigore ai padroni di casa dopo l'ennesimo controbreak negativo e chiudendo alla fine con 13 punti a referto (3 in totale i suoi canestri da oltre l'arco), mentre a 12 si è fermato Lazar Nikolic e ad 8 Joseph Mobio.

 

La trasferta in Campania a casa del Cilento Basket Agropoli ci sarà lunedì prossimo, 13 marzo, con palla a due fissata per le ore 20, un giorno dopo il viaggio siciliano sul parquet del Basket Barcellona Pozzo di Gotto per il campionato di Serie B in cui è impegnato lo stesso identico gruppo stellino dell'U20.

 

 

STELLA AZZURRA ROMA – TIBER ROMA 65-72 (22-24, 40-40, 51-54)

STELLA AZZURRA: Ianelli, Provenzani 1, Trapani 14, Eboua 13, L. Nikolic 12, Antonaci 6, Mobio 8, Seye, Bayehe 5, D. Alibegovic 6, Panopio ne, Rinaldi ne. Coach: D'Arcangeli; assistenti: Traino, Cottignoli.

TIBER: Vicinanza 8, Pasquinelli 6, Frisari 11, Berardesca, Santucci 31, Valentini 3, Albero 3, Lo Basso 8, Perna 2, Esposito, Barban ne, Viola ne. Coach: M. Polidori.

ARBITRI: D'Amato di Roma e Calbucci di Pomezia (Roma).