Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Serie B maschile, la Stella Azzurra dalle mille rimonte si arrende all'ultima fuga della Zannella Cefalù: i siciliani passano 76-72 all'Arena Felici

Pubblicato il Sabato 18 Marzo 2017 - Serie B Stella Azzurra

 Una Stella Azzurra Roma battagliera e sempre vivace, sostenuta dal gran tifo dell'Arena Altero Felici da tutto esaurito che ha risposto a dovere alla "chiamata alle armi" del club nerostellato (nella foto in basso di Giulia Stella Panu, uno scorcio della curva stellina), deve alla fine arrendersi anche alla Zannella Cefalù, nella nona giornata di ritorno del Girone C del campionato di Serie B maschile. I siciliani di Luca Ciaboco passano per 72-76 facendo la differenza con lo 0-7 di break piazzato per chiudere la partita dopo che lo stellino Pazin aveva messo in penetrazione il canestro della parità per gli stellini a quota 69 a 2'40" da fine gara, al culmine di una rimonta dei padroni di casa. Inutile allo scadere la tripla di Nikolic che ha solo fissato il -4 finale.

 

Gli stellini di Germano D'Arcangeli sono stati bravi a rientrare più volte in partita, anche da un -12 nel corso del terzo quarto dopo aver chiuso in leggero ritardo sia la prima (17-20) che la seconda frazione (40-45) in un piacevole primo tempo che l'ha vista anche davanti di 3 lunghezze con un canestro dell'esordiente Mirko Gloria, alla prima uscita casalinga e autore del 32-29 che si rivelerà il massimo e unico vantaggio dei padroni di casa. Dal -8 di fine terzo periodo (54-62) i nerostellati avevano riaperto il match con 6 punti di Cassar, un fattore anche a rimbalzo in questo frangente, una tripla di Trapani e la penetrazione di Pazin per la parità a quota 69 a meno di tre minuti dal termine, dopo che Provenzani e soprattutto Nikolic avevano tenuti vivi i padroni di casa fino ad allora. Poi Cefalù è scappata via di nuovo con il primo e unico canestro in gara di Tinto (69-71 a -2'), seguito all'errore della possibile tripla del sorpasso da parte di Trapani, e con l'appoggio sottocanestro di Mollura (69-73 a -1'24"), mettendo i due liberi della staffa con Sodero a 1' esatto dalla fine dopo una persa di Nikolic. Che con la tripla da 8 metri sul suono della sirena ha solo contribuito a rafforzare il suo discreto bottino a referto, con 17 punti a cui il playmaker 2.03 classe '99 (nella foto in alto di Giulia Stella Panu, un suo lay-up durante l'incontro) ha aggiunto 9 assist e 6 falli subiti per 20 di valutazione. Tra le migliori prove della sua annata il pomeriggio del 2.08 Kurt Cassar, al record stagionale di punti con 15 (6/12 da due, 1/5 da tre) e autore di una doppia doppia consistente coi 12 rimbalzi catturati, canestri sempre chirurgici per il classe 2001 Djordje Pazin, alla decima partita in doppia cifra di punti (11) sulle 21 gare giocate dalla 15enne guardia serba. Per i siciliani MVP Marco Mollura con 19 punti e 22 di valutazione con 3/4 da tre, in controllo la regia nei 39' giocati da parte di Emiliano Paparella (15+8 rimbalzi+4 assist) ed efficace il lavoro sottocanestro di Riccardo Malagoli (14+8 rimbalzi).


La squadra e il club stellini hanno avuto molto da protestare con l'arbitraggio, che ha comminato ben 7 tra falli tecnici (3, uno al coach, uno alla panchina e l'ultimo a Nikolic) e antisportivi (4, a Cassar, Provenzani, Antonaci e L. Nikolic) ai padroni di casa, oltre a diverse altre fischiate o non fischiate che non sono andate giù.


La Stella è così costretta ad incassare la dodicesima sconfitta di fila che la lascia al terzultimo posto con 8 punti in attesa che domani si completi il turno, ma dimostra di essere ancora vivissima e pronta a combattere con assoluta credibilità nella lotta per non retrocedere, a ripartire dal prossimo recupero a stretto giro di posta di mercoledì 22 marzo alle ore 19 contro il Teramo Basket 1960 sempre sul parquet di casa. Cefalù sale a quota 22 punti e continua viceversa la rincorsa ad un posto-playoff.


STELLA AZZURRA ROMA - ZANNELLA CEFALU' 72-76 (17-20, 40-45, 54-62)
STELLA AZZURRA: Ianelli, Provenzani 8, Pazin 11, Trapani 9, L. Nikolic 17, Antonaci 6, Mobio, Gloria 2, Cassar 15, D. Alibegovic 4. Coach: D'Arcangeli; assistenti: Cottignoli, Santini.
CEFALU': Biordi 10, E. Paparella 15, Malagoli 14, S. Paparella 5, Florio 2, Mollura 19, Sodero 9, Tinto 2, Terrasi, Brusca ne. Coach: Ciaboco.
ARBITRI: Spessot di Fogliano Redipuglia (GO) e Zancolò di Casarsa della Delizia (PN).

 

QUI le statistiche ufficiali complete della sfida.