La Stella Azzurra è la nuova squadra Campione del Lazio del campionato Under 16 Eccellenza. Sul campo neutro del PalaRinaldi di Roma i nerostellati (nella foto, la festa della premiazione) hanno vinto la finale laziale contro l'HSC Roma per 84-64 e conquistato il diritto di qualificarsi al girone interregionale come Lazio 1.

 

FINALE SUL VELLUTO Le due squadre sono arrivate all'ultimo atto della fase regionale entrambe da imbattute, 17-0 il ruolino della Stella Azzurra, comprensiva della vittoria in semifinale sull'Olimpia San Venanzio Roma, 15-0 quello degli avversari, vincitori nell'altra semifinale ai danni dell'Alfa Omega Ostia. Ma sin dalle prime battute è stata evidente la differenza a favore di Yannick Nzosa e compagni, partiti con un 11-3 che ha messo immediatamente in evidenza il giocatore che sarebbe stato il mattatore per tutta la serata, Matteo Visintin, autore di 7 punti in quel +8 iniziale. Nel 25-18 di fine primo quarto le marcature del playmaker classe 2004 salivano a 13, con i 213 centimetri di Nzosa a presidiare con efficacia il canestro nerostellato e a dare sicurezza anche in attacco. All'inizio del secondo parziale una sfuriata del neoentrato Adeola portava per la prima volta il vantaggio in doppia cifra (34-22, suoi 7 dei 9 punti del parziale della Stella), dilatato su un duplice +16 prima dalla tripla di Boglio del 41-25 e poi dall'arresto e tiro quasi a fil di sirena con cui Visintin chiudeva un primo quarto praticamente perfetto per lui e la squadra, 49-33. Nella ripresa, malgrado gli sforzi di Abega - miglior marcatore HSC con 26 - la Stella non faceva mai riavvicinare sotto la doppia cifra di svantaggio gli avversari, sempre tenuti a distanza di sicurezza come dimostra il +15 di fine terzo (64-49), preludio all'84-64 finale che consegnava il primo posto nel Lazio ai nerostellati.

 

VISINTIN MVP Finale marchiata a fuoco dal play originario di Trieste. Un anno “sottoetà” rispetto alla categoria, Visintin (a lato, nella foto di repertorio) ha collezionato una prestazione di grande valore in qualsiasi voce statistica: 32 punti sbagliando soltanto 3 tiri dal campo su 15 tentativi, con 8/11 da due, il mortifero 4/4 da tre e il 4/4 ai liberi, a cui ha aggiunto anche 8 rimbalzi e 4 assist. Doppia doppia in punti e rimbalzi per Nzosa con 10 e 12 e Felipe Motta con 10 e 10, a scollinare la doppia cifra realizzativa anche Alfredo Boglio, 10 punti frutto soprattutto del 2/4 da tre.

 

GIRONE INTERREGIONALE Archiviata felicemente la prima fase del campionato, ora la Stella Azzurra si tufferà nella seconda, organizzata in maniera diversa rispetto agli scorsi anni. Niente più concentramenti interregionali in cui in tre giorni si decidevano le qualificate alla Finale Nazionale, da quest'annata la formula è simile a quello già seguita per il campionato U18 Eccellenza. Ci saranno 8 gironi interregionali da 6 squadre ciascuno che si sfideranno con gare di andata e ritorno per un totale di 10 giornate. Il titolo di Lazio 1 inserisce il club di Via Flaminia nel Girone C, che qualificherà la prima classificata direttamente alla Finale Nazionale del 16-22 giugno, mentre seconda e terza dovranno prima passare per gli Spareggi del 5 giugno. Nel Girone C i nerostellati troverànno come avversarie Pistoia Basket 2000 (Toscana 3), Victoria Libertas Pesaro (Marche/Umbria 2), Aurora Basket Jesi (Marche/Umbria 4), Eurobasket Roma (Lazio 5) e la prima dell'Abruzzo, che sarà una tra Nuovo Basket Aquilano e Amatori Pescara, con la prima grande favorita dopo il +25 in trasferta dell'andata della finale regionale, il cui ritorno è previsto per domani, martedì 12 marzo.

 

 

STELLA AZZURRA ROMA – HSC ROMA 84-64 (25-18, 49-33, 64-49)

STELLA AZZURRA: Boglio 10, Visintin 32, Motta 10, Adeola 9, Bocevski, Nzosa 10, Pugliatti 2, Telesca, Camponeschi 2, Giordano 6, Sarr 3, Rapini. Coach: Gandolfi.

HSC: Cencioni 7, Abega 26, Bufano, Borioni, Giacomi 11, Francioni 11, Greggi 9, Isla, Alucino, Nkot Nkot, Rossetti, Mutombo Kolombo. Coach: L. Rubinetti.

ARBITRI: Marcelli e Spinelli di Roma.

 

 

QUI il video dell'intervista post-gara di Basketincontro.it a Matteo Visintin.

Alma Mater, Alessandro "Magno" MVP della Final Eight della Coppa Italia di Serie B
Alma Mater: Guariglia record, De Fabritiis eroe, Vitale in evidenza nel suo derby