Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Alma Mater, Fall si conferma e tornano i due "habituè" Alibegovic e Grande

Pubblicato il Mercoledì 24 Ottobre 2018 - Alma Mater

Un'immediata conferma e due “vecchi” ritorni. E' quanto propone l'Alma Mater nerostellata relativa  al terzo turno giocato nello scorso weekend nei tre principali campionati italiani, Serie A1, Serie A2 e Serie B.

 

Prima presenza stagionale per due habitué della nostra rubrica, Amar Alibegovic e Alessandro Grande.  Amar (nella nostra elaborazione grafica su foto di Alberto Tesoro) ha contribuito al successo più significativo della terza giornata del Girone Ovest, il blitz della Virtus Roma in casa di Biella, un 79-73 al quale l'ala classe '95 - al primo anno tra i senior dopo aver chiuso l'esperienza dei quattro anni di college NCAA a St. John's – ha contribuito con 12 punti e 7 rimbalzi in 21 minuti, con 4/7 dal campo e 4/6 ai liberi per 15 di valutazione.

 

Scendendo nel torneo di Serie B, pur avendo cambiato maglia in estate Grande continua ad essere ormai un'assoluta garanzia per la categoria. Dopo aver salutato la Fiorentina il 24enne play (foto presa dalla pagina Facebook ufficiale della società) si sta facendo apprezzare anche ad Omegna per le sue consuete prestazioni fondamentali per il risultato di squadra, nelle quali abbina canestri per sé e per i compagni. Nel derby piemontese giocato in casa contro Oleggio e vinto per 88-71 Alessandro è stato più forte anche della frattura al setto nasale rimediata nella giornata precedente e che l'ha costretto a giocare “mascherato”: 21 punti e 6 assist in 33', 5/7 da due, 2/3 da tre e 5/7 ai liberi per un totale di 25 di valutazione. Il primato a punteggio pieno di Omegna nel Girone A porta in maniera evidente la sua firma, 16.7 punti e 4.3 rimbalzi di media con 7/11 al tiro da tre.

 

A conquistare la seconda apparizione consecutiva nell'Alma Mater è Abdel Fall, che ha tirato fuori un'altra prova consistente per favorire il nuovo successo dell'Eurobasket Roma nel Girone Ovest di A2. Nell'84-78 casalingo ai danni di Agrigento il lungo classe '91 uscito dal vivaio nerostellato (foto Anna Federico) è stato il secondo marcatore e miglior rimbalzista dei suoi con 17 punti e 7 rimbalzi per 21 di valutazione in 36 minuti, tirando con 9/12 dal campo dopo aver sbagliato quasi nulla nelle vicinanze del canestro (8/9 da due). E stasera sarà derby nel derby tra lui e Amar nella sfida del PalaLottomatica tra Virtus ed Eurobasket per la quarta giornata infrasettimanale.

 

Anche se in una partita presto segnata a sfavore della sua squadra, merita quantomeno una citazione un altro abitudinario della rubrica, Giampaolo Ricci, al nuovo record di punti in carriera in Serie A1 coi 20 in appena 20 minuti (6/8 da due, 2/7 da tre, 2/2 ai liberi) segnati nella netta sconfitta interna della Vanoli Cremona per mano di Cantù (79-96). Con 16.0 di media l'ala grande del '91 è il secondo miglior marcatore italiano del massimo campionato (20° assoluto) dietro al solo Diego Flaccadori.