Partita macchinosa, la Stella Azzurra inizia con un quintetto totalmente rinnovato: Raspino e Jackson in cabina di regia, seguiti da Menalo, Barbante e Mabor. Dopo essere stati in svantaggio tutta la partita, la Stella riagguanta Scafati sul 12 pari. Terminano i primi 10' sul 17-24. La Stella prende il controllo della partita nel secondo quarto grazie ai canestri dall'arco di Barbante e sotto canestro di Marcius, primo tempo in vantaggio di un punt: 34-33.

Nel secondo tempo i capitolini guadagnano un parziale di 7-0 (40-33). Sblocca Scafati la tripla di Rossato. Il 40-40 viene convertito in 43-40 dalla tripla del capitano Nikolic. Incrementa il vantaggio il 2/2 di Jackson ai liberi ed il tap in di Marcius, servito da Nikolic: 49-41. La tripla di Rossato porta Scafati sul -2 (53-51). I 2 su 2 di Cucci porta la partita i parità 53-53. La tripla di Jackson fa uscire il muso della Stella fuori dalla mera parità: 59-55. Clarke riporta Scafati in vantaggio: 61-62. Anche con l'1 su 2 dalla lunetta per Monaldi, la Stella Azzurra non riesce ad approfittare dai 20 secondi a disposizione e perde per 61- 63.

Seven S.p.A. e Stella Azzurra annunciano l’accordo di partnership per la stagione 2021/22
D'Arcangeli: «È stata una partita intensa, vibrante. Sono stati più bravi loro a vincere che noi a demeritare.».