La Stella passa subito in vantaggio grazie ad i due di Paulius Dambrauskas. Trascinata dall’entusiasmo casalingo, Nardò trova il 6-6. Il primi due punti del neo acquisto Chiumenti e di Marcius portano i nerostellati sul +4 (6-10). Accorcia le distanze la tripla di Amato (9-10). I primi 10’ terminano 13-16 per la Stella. Nel secondo quarto è la stazza di Marcius ad avere la meglio sulla difesa granata: 18-26 che costringe coach Gandini al time-out. Primo vantaggio Nardò sulla tripla di Leonzio (31-29), pareggia i conti il tap-in vincente di Menalo: 31 pari. La tripla di D’Ercole porta la Stella sul 34-37, risponde al buzzer beater Amato, 37 pari a fine primo tempo.

Nel secondo tempo è sfida di triple tra D’Ercole ed Amato, le due guardi regalano punti e spettacolo a Lecce. Sono i padroni di casa però a tenere le redini del gioco, +4 (57-53) a 2’47’’ minuti alla fine del terzo quarto, che termina sul 62-63. L’energia di Maglietti e la raffinatezza di D’Ercole dall’arco portano la Stella sul +7 (68-75) a 5’32’’ minuti a fine partita. I nerostellati raggiungono quota 83 punti grazie ad un immenso Raspino a 1’12’’ alla fine della partita. La Stella torna a vincere: 76-89.

Alberto Chiumenti è un nuovo giocatore della Stella Azzurra Roma
La Stella non riesce nel colpaccio: vince la Scaligera 65 a 68