Il match vinto 76­- 66 dalla Stella Azzurra sull'Euro­ basket ha chiuso la stagio­ne regolare di A2. 

Ora i giochi sono (quasi) fatti: a definire la classifica finale ­e quindi la gri­glia playoff e playout ­ ci pense­rà la fase a orologio, quelle quat­tro gare in cui la Stella Azzurra affronterà le squadre dell'altro girone (verde). Da queste partite dipenderà la salvezza del club di Via Flaminia.

Inizio contratto per la Stella che subisce subito un parziale di 0-8. Il tandem Raspino- Marcius carica di orgoglio i nerostellati che trovano la forza di reagire e portarsi a sole tre lunghezze di distacco (5-8). I capitolini subisco, però, il gioco fuori dall'area dell'Eurobasket che, con Baldasso e Carroll, si portano a +11 sui padroni di casa a fine primo tempo. La Stella Azzurra difende con aggressione ed intensità, condendo pochi punti all'Eurobasket. I nerostellati attaccano con precisione ed efficacia. La tripla di Nikolic porta i padroni di casa sul -2, quella di Visintin sul +2 a fine primo tempo: 39-37.

L'assenza di Leo Mena­lo viene colmata da una grande presta­zione corale. L'ultimo quarto, iniziato 58­- 56 per i padroni di casa, è una vera battaglia: i nerostellati, pe­rò, tengono a bada le sfuriate av­versarie e chiudono alla grande 76­-66.

Sogno Azzurro: convocati in Nazionale cinque atleti della nostra Academy
Una Stella sprecona non riesce ad imporsi sull’Urania: è 70-61