La Stella Azzurra aggredisce la gara, dopo un parziale di 5-0 messo a segno da un Thomas performante. Capitan Nikolic mette i conti in pari. Il dominio sotto canestro di Sandi Marcius (9 rimbalzi solo nel primo quarto) permette alla Stella seconde occasioni offensive. I nerostellati guadagnano un massimo vantaggio di 7 punti (11-18). L’aggressività meneghina sui portatori di palla romani accorcia le distanze a fine 10’: 15-18. I padroni di casa fanno pesare sul piatto della bilancia l’orgoglio e si portano sul 25 pari a 5’10’’ dalla fine del primo tempo. Un fade away di Marcius regala il vantaggio alla Stella (25-27) che, sull’onda dell’entusiasmo, produce 4 lunghezze di distacco (27-31). Nel primo tempo la Stellazzurra raggiunge un massimo vantaggio di 6 punti, i rimi 20’ terminano sul 35-40. Nel secondo tempo l’Urania mette il piede sull’acceleratore e si porta grazie alla tripla di Bossi sul +1 (47-46). I meneghini allungano dopo 30’ il vantaggio: 55-51. Nell’ultimo quarto, la Stella Azzurra spreca tante occasioni e va sotto di 11 lunghezze (massimo svantaggio della gara): 70- 59. La partita termina 70-61

Vittoria contro l'Eurobasket
Leo Menalo si rende eleggibile al Draft NBA 2022